Genoa Club Toronto: «Pandev, un evergreen. Preziosi ha fatto il suo tempo»

L'opinione di Fabrizio Cardone, fondatore e presidente del sodalizio rossoblù, sul momento del Grifone e sulla presidenza di Enrico Preziosi

1433
Genoa Club Toronto
Il logo del Genoa Club Toronto
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Fabrizio Cardone, fondatore e presidente del Genoa Club Toronto, è stato intervistato dal portale Spreaker.com durante la trasmissione radiofonica “The Calcio Guys”. «Sono nato a Genova da genitori genoani che mi hanno trasmesso questa passione nonostante la squadra alternasse anni in Serie A ad anni in B. Ho lasciato definitivamente la Liguria a venticinque anni» spiega Cardone.

Il sodalizio rossoblù del Canada si riunisce per le principali partite al Caffè Novecento, sito in St. Claire Avenue, a Toronto. «Il club è nato nel 1996 con lo scopo di diffondere le notizie sul Genoa anche in nord America – spiega Cardone – così sono nati i primi contatti con i tifosi genoani sul territorio canadese. Il cuore del tifo rossoblù è il cuore di Genova».

Sulla situazione attuale: «Il Genoa ha cambiato troppi allenatori, addirittura quattro nell’ultimo anno solare.Thiago Motta è stata una grossa scommessa, sono certo che diventerà un grande allenatore ma non era il momento giusto per lanciarlo in Serie A. Davide Nicola è un vero genoano, conosce l’ambiente al pari di Perin e capisce le esigenze della squadra».

«La squadra è cambiata radicalmente in termini numerici (Kouamé è una grave perdita) ma il gol resta un problema: il Genoa crea anche cinque, sei palle gol a partita ma fatica a convertirle in rete. Pandev è il nostro evergreen» ammette Cardone.

«Preziosi? Onestamente penso che abbia fatto il suo tempo. Il Genoa è in vendita da molto tempo, auspico l’entrata di forze fresche in società per rilanciare il Grifone nelle zone di classifica che gli competono per storia e fascino» chiosa il fondatore del club canadese.

Clicca qui per accedere alla pagina Facebook del GC Toronto

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.