Genoa Club Bolzaneto: «Il calcio senza tifosi non è calcio»

«La ripresa a tutti i costi non rispetta l'emergenza nazionale. L'Italia deve ripartire da altre attività»

209
Genoa Club Bolzaneto

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa Club Bolzaneto è intervenuto durante “We are Genoa”, trasmissione di Telenord. Il tema è, come sempre, la ripresa della Serie A alla luce dell’emergenza coronavirus: «La nostra posizione è comune: il calcio senza tifosi, e a porte chiuse, non è calcio. Siamo lontani dai valori che hanno fatto innamorare le nostre generazioni. Un derby, ad esempio, senza coreografie e senza esultanze non è la stessa cosa».

«Mancano i tamponi per la popolazione, la ripresa a tutti i costi non rispetta l’emergenza nazionale. L’Italia deve ripartire da altre attività, come ha fatto Genova con il nuovo Ponte che è quasi ultimato. Il calcio non è la priorità sebbene dietro lavorino tante persone» spiega Simona, rappresentante del Genoa Club Bolzaneto.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.