Genoa, bentornata vittoria: tre sostituzioni, tre gol, tre punti

I subentrati Agudelo, Kouamé e Pandev decidono la partita con il Brescia

2203
Thiago Motta Genoa
Mister Thiago Motta (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tre sostituzioni, tre gol, tre punti. E il Genoa torna alla vittoria dopo cinque sconfitte nelle ultime sei gare. La carriera tra i professionisti di Thiago Motta inizia nel migliore dei modi non solo dal punto di vista del risultato ma anche per il segno lasciato durante la partita. Uno stigma, quello di mister Motta. Un triplice stigma che indice a fuoco il secondo tempo di una partita che il Grifone stava perdendo per colpa di un euro gol su punizione di Sandro Tonali propriziato da una scorretta posizione iniziale di Radu. Incrocio, gol.

I rossoblù hanno rischiato di subire anche il 2-0 al 49′ quando il brevilineo Spalek ha messo fuori un assist con i giri perfetti di Sabelli. Poi un monologo rossoblù con mister Thiago Motta che ha rivitalizzato il centrocampo e l’attacco con Agudelo, Kouamé e Pandev. Tutti e tre sono andati in gol nello spazio di tredici minuti: un primato. Da record è pure Paolo Ghiglione che con il quarto assist in campionato è diventato il difensore rifinitore numero uno d’Europa: meglio di Kimmich del Bayern Monaco e di Robertson del Liverpool. Il Genoa ha ribaltato la partita con pazienza e cattiveria in area di rigore.

Il nuovo volto del Genoa ha la grinta di Agudelo, la coordinazione e la plasticità di Kouamé, la tecnica e la precisione di Pandev. Tre gol belli a modo loro, importanti a modo loro perché hanno propiziato, permesso e consentito una rimonta che dopo un’ora di gioco pareva insperata. Il Grifone torna alla vittoria, cosa che non gli capitava dallo scorso 1º settembre contro la Fiorentina. C’è riuscito con un secondo tempo meraviglioso che se sommato al primo tempo disputato con la Viola sarebbe l’equivalente della partita perfetta. Invece in mezzo c’è uno strappo di due mesi di tempo perso che mister Thiago Motta ha suturato con tre sostituzioni, tre gol, tre punti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.