Gazzetta dello Sport, Perin: “Ennesima tragedia che la città non merita”

Criscito e Perinetti transitati su ponte Morandi prima del crollo

904

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Una città che mi ha accolto da bambino. Un popolo che mi ha aiutato a crescere ed insegnato a vivere. L’ennesima tragedia che questa città non merita. Vi sono vicino con tutto il cuore. #Genova e i genovesi non mollano mai!”. Questo lo sfogo postato ieri da Mattia Perin su Twitter, accompagnato dai pensieri di moltissimi personaggi celebri nel mondo del calcio, dal ct azzurro Mancini agli ex blucerchiati Puggioni e Montella, fino al tecnico della Juventus Max Allegri. Una movimentazione social a furor di popolo, celeb che hanno abbracciato il capoluogo ligure stringendosi accanto alle vittime e ai sopravvissuti, a chi è passato poco prima e a chi sarebbe passato poco dopo su ponte Morandi.

Pochi minuti prima del crollo, riporta stamani La Gazzetta dello Sport, sul ponte di Brooklyn v’erano il capitano del Genoa, Mimmo Criscito, il dg rossoblù Giorgio Perinetti e il fotografo Tano Pecoraro. Scampati alla morte, al crollo e alla distruzione, corrosi da quella straziante eventualità del ritardo o dell’anticipo rispetto alla tragedia. “Non è possibile che il ponte di un’autostrada possa crollare in questo modo – le parole di Criscito – bisogna fare qualcosa per questo Paese. Abbiamo bisogno di sicurezza…questo è uno schifo”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.