Gazzetta dello Sport, Sturaro: “Emozione fantastica, dopo un anno difficile”

Le parole del centrocampista sanremese

403
Sturaro Pandev
Sturaro e Pandev (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il gol in Serie A, a Stefano Sturaro, mancava dal novembre 2015 a Palermo. ll tiro che ha portato il Genoa sull’1-0 contro la sua ex squadra, la Juventus, non era a dire il vero irresistibile eppure è bastato a beffare Mattia Perin, del quale Stefano fu compagno di squadra nella comune esperienza nella Primavera rossoblù. Il portiere accolto con striscioni e applausi, lui invece beccato per il prezzo del cartellino (18 milioni). Per Sturaro il gol significa l’uscita da un tunnel buio, l’infortunio al tallone, il prestito infruttuoso allo Sporting Lisbona e lo stop di 342′ d’astinenza genoana al gol.

Sempre Sturaro, ricorda La Gazzetta dello Sport a proposito del centrocampista sanremese. Quell’elemento duttile che nella semifinale d’andata della Champions League 2015 contro il Real Madrid bloccò Cristiano Ronaldo, lo stesso Sturaro che l’anno dopo segnò il 2-2 al Bayern Monaco: “E’ stata un’emozione fantastica dopo un anno difficile, sono contento, è il regalo migliore: mi sono reso conto del gol solo dopo qualche minuto. I miei ex compagni si sono dimostrati campioni anche oggi, mi hanno salutato uno a uno anche perché sanno cosa ho passato”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.