Gazzetta dello Sport, Pandev: “Sono corso verso i tifosi, per ringraziarli”

Il macedone ha segnato l'ottava marcatura alla Juventus

1399
Pandev
Goran Pandev (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non solo Sturaro tra i protagonisti apparsi su La Gazzetta dello Sport. Anche Goran Pandev, uomo della scossa, il mese scorso contro la Lazio e ieri a timbrare il suo ottavo gol in carriera alla Juventus, ricevendo l’invito di Christian Kouamé, guardando repentinamente la porta prima di concludere a rete un sinistro preciso a far esplodere letteralmente Marassi. Apoteosi Genoa, esultanza sfrenata: “Ho provato una grande emozione, è sceso giù lo stadio, mi sono tolto la maglia, mi sarei tolto tutto dalla gioia. Sono corso verso i tifosi per ringraziarli, avevamo una grande voglia. C’era un ambiente molto caldo, non era possibile sbagliare la partita”.

Il macedone, che da poco ha timbrato 400 presenze in Serie A, ha continuato: “Il pubblico ci ha dato un grande aiuto. Sapevamo che era molto important per noi, ce l’abbiamo messa tutta e abbiamo vinto meritatamente. Venivamo da alcuni risultati non positivi, non meritavamo di perdere a Parma e prima avevamo pareggiato contro Chievo e Frosinone. La gente era un po’ triste, contro le grandi squadre giochiamo molto meglio perché ci lasciano spazi e abbiamo giocatori veloci che possono metterle in difficoltà. Oggi siamo stati prefetti, sapevamo quello che poteva fare la Juve e dove colpirla. Abbiamo eseguito tutto ciò che ci ha chiesto l’allenatore”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.