GAZZETTA DELLO SPORT – Nel 2019 e nel 2020 il Genoa ha speso 9,2 milioni per i procuratori

E' il risultato contenuto in un'inchiesta sui compensi per gli agenti di calciatori in serie A: a causa della crisi, le cifre del 2020 sono in diminuzione

1263

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il Genoa ha speso 9,2 milioni complessivi per i compensi ai procuratori tra il 2019 e il 2020. E’ il risultato contenuto in un’inchiesta della Gazzetta dello Sport sui compensi per gli agenti di calciatori in serie A, redatta su dati Figc: a causa della crisi, le cifre del 2020 sono in diminuzione per tutti i club. Riguardo ai rossoblù, nel 2019 la cifra è stata pari a 5,8 milioni, mentre nel 2020 è stata di 3,5 milioni. La Federcalcio non ha fornito i dati delle singole operazioni: sono presenti soltanto quelle delle tre squadre quotate in Borsa, Juventus, Roma e Lazio. Nella classifica è in testa la Juventus con 65,1 milioni spesi (44,3 milioni nel 2019, 20,8 nel 2020). Spiccano gli unici due incrementi nel 2020 di Napoli (12,1 milioni contro i precedenti 5,2) e Verona (3,9 contro 1,8). Le altre liguri: Sampdoria (6,8 milioni nel 2019, 4 milioni nel 2020) mentre per lo Spezia è soltanto disponibile la cifra dello scorso anno (876mila euro).

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.