Gazzetta dello Sport, Namli e Radonjic sull’ala

Younes Hamli ha 23 anni ed è un danese, di origini marocchine, attualmente al PEC Zwolle. Estroso, veloce, un prospetto tecnico d’eccezione nonché una scommessa più che mai intrigante da amalgamare nell’undici del Genoa. Pare che l’Eredivisie gli stia stretta, dopo i 5 gol in 32 partite messi a segno lo scorso anno, e ora […]

3549
Nemanja Radonjic esterno offensivo della Stella Rossa (Foto Srdjan Stevanovic/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Younes Hamli ha 23 anni ed è un danese, di origini marocchine, attualmente al PEC Zwolle. Estroso, veloce, un prospetto tecnico d’eccezione nonché una scommessa più che mai intrigante da amalgamare nell’undici del Genoa. Pare che l’Eredivisie gli stia stretta, dopo i 5 gol in 32 partite messi a segno lo scorso anno, e ora dal Ferraris starebbero seriamente pensando di accaparrarselo per metterlo alla prova in Serie A. E se è vero che si tratterebbe di un’ulteriore evoluzione per lui, inizialmente trequartista ma ben presto convertito ad ala destra, sarebbe curioso vederlo in campo sulla corsia opposta a quella occupata da Radonjic. Anche se, per il serbo, sono spuntati problemi relativi al suo status da extracomunitario e per tesserarlo servirebbe cedere il difensore argentino Romero.

In ogni caso, La Gazzetta dello Sport segnala poi come anche sul fronte cessioni il Genoa sia particolarmente attivo: dopo Mattia Perin c’è Diego Laxalt in partenza, direzione Lazio. Il discorso non è ancora chiuso, ma nella giornata di ieri il procuratore dell’uruguaiano Ariel Krasouski ha espresso nuovamente l’assenso del suo assistito al trasferimento. E il Grifone, per il suo numero 93, non vuole discostarsi dai 15 milioni richiesti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.