Gazzetta dello Sport, inchiesta sui bilanci della serie A: Genoa in difficoltà

Il quotidiano riporta che la semestrale del club rossoblù al 30 giugno 2018 ha registrato un risultato negativo per 3,6 milioni: in estate sono state realizzate plusvalenze per 15,5 milioni

14381
Preziosi York
Enrico Preziosi all'arrivo a Brunico (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Gazzetta dello Sport ha dedicato stamane un’inchiesta specifica sui bilanci delle società di serie A. La “rosea” rileva che nel 2017-2018 i ricavi globali sono aumentati a 2,4 miliardi di euro: sono però lievitati i costi a 3 miliardi, con un risultato negativo di 88 milioni limitato in gran parte dalle plusvalenze (pari a 731 milioni) del calciomercato. «..e se non fosse per le plusvalenze il buco sarebbe una voragine» lancia l’allarme il quotidiano sul sistema calcio in crisi.

La Gazzetta riporta anche le analisi dei conti per ciascun club. «Il Genoa continua a perseguire il riequilibrio dei conti, attraverso la vendita dei talenti» si legge sulla Gasport.  A dicembre 2017 la perdita era stata di 11,7 milioni: nel 2018 sono arrivate le plusvalenze di Pellegri (20,2) e Perin (12). Inoltre la semestrale del club rossoblù al 30 giugno 2018 ha registrato un risultato negativo per 3,6 milioni: in estate sono state realizzate plusvalenze per 15,5 milioni, fino alla cessione di Piatek. Infine, il quotidiano rileva che l’azionista di maggioranza Enrico Preziosi ha prestato garanzie per oltre milioni per ottenere i crediti dagli istituti di credito. Il collegio sindacale ha invitato ancora gli amministratori al «monitoraggio costante della situazione economica, patrimoniale e finanziaria».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.