GAZZETTA DELLO SPORT – Il Genoa sogna con Buksa: «Io il nuovo Piatek? Lavoro per diventarlo»

L'attaccante spiega: «Non sarebbe possibile un paragone tra noi. Il livello del suo calcio e quello attuale del mio hanno troppe differenze»

3126
Buksa Genoa
Buksa alla conclusione (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

In un’intervista alla Gazzetta dello Sport, Aleksander Buksa ha parlato del parallelo con Piatek. Il paragone? «No, non sarebbe possibile. Il livello del suo calcio e quello attuale del mio hanno troppe differenze». E aggiunge: «Krysztof ha segnato tanto, io sto iniziando ora e ho davanti a me un percorso che dovrà servire a farmi crescere».

La sua scelta di arrivare al club rossoblù non è stata dettata soltanto dal livello della serie A: «E poi c’era il fascino del Genoa, con la sua grande storia. L’abbinamento fra i due aspetti mi ha convinto ad accettare». Sul tecnico: «Su Ballardini posso dire che con lui serve grande diligenza nell’esecuzione degli allenamenti, e si lavora molto sulla corsa. E ancora, l’aspetto tattico ha molta importanza».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.