GAZZETTA DELLO SPORT – Gumus: «Genoa, risaliamo. Da Motta un pieno di energia»

L'attaccante rossoblù si racconta: «Ho subito un infortunio ad agosto. Il mio campionato è iniziato alla nona giornata»

1305
Gumus
Gumus toccato da Rabiot (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sinan Gumus racconta i suoi primi mesi al Genoa in un’intervista alla Gazzetta dello Sport. L’attaccante tedesco di sangue turco, che abita nella casa in cui era stato Piatek, spiega di aver subito un problema inguinale. «In agosto mi sono infortunato in allenamento. Stop di un mese. Tornare non è stato semplice, ma con Motta siamo ripartiti tutti da zero». L’attaccante aggiunge: «Nelle mie prime due partite ho giocato bene. Il mio campionato è iniziato alla nona giornata, anche se con Andreazzoli il rapporto era stato eccellente». Per lui Motta da calciatore è «una leggenda» e per questo oggi ha «l’esatta percezione di quel che accade in campo». E ha un ottimo rapporto con Pandev con cui è stato anche compagno nel Galatasaray: «Goran è un gran bravo ragazzo». Non ha timori reverenziali nei confronti del Napoli, prossimo avversario in campionato: «Non abbiamo nulla da perdere. Il Napoli ha giocato in coppa e poi avrà tanta pressione addosso».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.