GAZZETTA DELLO SPORT – Goldaniga, a Codogno per papà, quindi il primo tampone

La "rosea" ha inserito la storia del difensore del Genoa nei 10 racconti di sportivi dopo un anno di Covid

2226
Goldaniga Genoa
Lo stop di Goldaniga (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Gazzetta dello Sport oggi in edicola ha inserito la storia di Edoardo Goldaniga nei 10 racconti di sportivi dopo un anno di Covid. Il difensore del Genoa è stato il primo calciatore italiano ad essere sottoposto al tampone che rivela l’eventuale positività al Covid. Tutto ebbe inizio il 19 febbraio 2020: Goldaniga aveva voluto raggiungere la famiglia a Codogno per l’anniversario della scomparsa del papà. Fu una visita breve: il giocatore domenica 23 era in panchina al Ferraris contro la Lazio, ma il giorno dopo proprio Codogno era diventata la prima zona rossa d’Italia. Per prudenza, i medici del Genoa lo sottoposero a un controllo: risultò negativo, anche se fu escluso dagli allenamenti a scopo cautelare. Saltò l’8 marzo l’ultima gara di campionato contro il Milan, vinta dal Grifone, prima del lockdown stabilito dal Governo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.