GAZZETTA DELLO SPORT – Favilli: «Genoa, che fiducia. Voglio ripagarla coi gol al Ferraris»

Dopo la difficile stagione dell'anno scorso costellata di infortuni, l'attaccante si sente pronto: «Preziosi ha creduto in me, non era così scontato»

2008
Favilli
Favilli festeggia dopo aver segnato in Entella-Genoa (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Hard work», lavoro duro e intenso. La Gazzetta dello Sport inizia così l’intervista ad Andrea Favilli: il giocatore del Genoa ha indossato una maglietta con questa scritta emblematica, che fa comprendere il suo impegno dopo i problemi fisici dello scorso anno. Per l’attaccante il peggio sembra ormai alle spalle: «Certo. Ho svolto tutta la preparazione con i compagni, sto bene e sono pronto a dare il mio contributo». La sua doppietta messa a segno nell’amichevole con l’Entella lo ha riportato a nuova vita: Favilli spiega che è stata «una sensazione forte, ho affrontato quell’amichevole come se fosse stata una gara di campionato». Il giocatore aggiunge un ringraziamento speciale: «Voglio ringraziare il presidente Preziosi, perché dopo quello che ho passato l’anno scorso non era poi così scontato che la società puntasse ancora su di me, che mi ribadisse ancora una volta grande fiducia». E lancia un messaggio ai suoi fans: «Sono passionale, quando segno mi piace condividere la mia gioia con i tifosi».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.