Gazzetta dello Sport, Criscito: “Ciò che provo per la maglia del Genoa è davvero qualcosa di speciale”

"Non ho avuto dubbi quando mi ha chiamato il presidente Preziosi" spiega il difensore del Genoa in un'intervista alla "rosea"

563
Criscito
Capitan Criscito in azione (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Capitan Futuro? Quello era il nomignolo che mi avevano dato quando ero solo un giovane di belle speranze, e davanti avevo giocatori affermati come Marco Rossi e Milanetto, che mi hanno aiutato facendomi crescere. Oggi dovreste chiamarmi capitan Presente, visto che sono tornato e chiuderò la mia carriera nel Genoa“. In un’intervista alla Gazzetta dello Sport oggi in edicola, Domenico Criscito ribadisce il suo amore per Genova e i colori rossoblù. Il capitano racconta di aver avuto sempre in cuor suo il pensiero di tornare un giorno al Grifone, la squadra dov’è cresciuto professionalmente: “Eppure sono tornato. “Rieccomi, dov’eravamo rimasti?”: non ho avuto dubbi quando mi ha chiamato il presidente. L’esperienza di San Pietroburgo è stata splendida, ma ciò che provo per la maglia del Genoa è davvero qualcosa di speciale”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.