Gazzetta dello Sport, Ballardini: “Radu? Come un allenatore sbaglia le scelte, così può sbagliare anche un portiere”

Il bilancio del mister romagnolo è positivo, nonostante la sconfitta

2811
Radu
Radu (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Se il Genoa non è concentrato e umile per tutta la partita, rischia di soffrire”. L’analisi del post-partita secondo il mister Davide Ballardini mirava certamente a spiegare le motivazioni che hanno portato una gara in discesa a rendere il cammino verso i tre punti improvvisamente sempre più ripido: “Il primo gol l’abbiamo preso su calcio d’angolo, sull’1-1 abbiamo colpito un palo. Avevo la sensazione che fosse una giornata in cui ti dovevi guadagnare la partita e non siamo stati così umili e cattivi in certi momenti della gara. Oggi le nostre maglie erano troppo larghe“.

Stando alle parole del mister romagnolo, riportate nell’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, la gara contro il Parma non mina il positivo inizio di stagione dei suoi ragazzi: “Dopo sette partite abbiamo 12 punti, segnando tanto e subendo poco. Se giochiamo con tre attaccanti, devono difendere tutti. In certi momenti, invece, non riusciamo a essere compatti ed equilibrati dal punto di vista difensivo. Se andiamo a vedere i dati, questa è la partita in cui abbiamo tirato più in porta, tenuto più la palla e avuto più occasioni”. Infine, Ballardini ha voluto dedicare un pensiero ad Andrei Radu, rivedibile in alcuni frangenti: “Lui è un ragazzo giovane con qualità importanti. Come un allenatore sbaglia le scelte, così può sbagliare anche un portiere. Fino ad oggi era stato bravissimo, noi ci teniamo i nostri due portieri”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.