Francomacaro gioca Lituania-Italia: «Da loro è forte la volontà di cambiare»

Il Covid ha bloccato l'esportazione del "modello Genoa" a Vilnius

999
Francomacaro
Cristiano Francomacaro (dalla sua pagina Instagram)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Intervistato da gianlucadimarzio.com, Cristiano Francomacaro, ex allenatore delle giovanili del Genoa con un trascorso pendente in Lituania prima dell’interruzione Covid, spiega la spinta riformatrice in terra lituana: «Ricordo che alle elezioni c’erano le code per andare a votare e questo spirito di cambiamento si è rivisto anche nel calcio». Dunque, la voglia di cambiare non solo la classe dirigente con un governo giovane ma altresì la volontà di valorizzare il calcio, che in Lituania non è sport nazionale a dispetto della pallacanestro, attraverso le consolidate linee guida della Scuola calcio genoana. Un modello di export che Francomacaro ha conosciuto bene durante la sua lunga militanza nel settore giovanile diretto da Michele Sbravati.

Attualmente i calciatori lituani che giocano in Italia sono Titas Krapikas dello Spezia ed Edgaras Dubickas del Livorno. Lituania-Italia, stasera alle ore 20:45, sarà la prossima sfida degli Azzurri: tre punti per rendere più piano il tragitto verso il Mondiale dell’anno prossimo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.