Ferraris, la nuova illuminazione led è firmata Disano Illuminazione

Attivi 240 proiettori Forum LED da 1392 W che sostituiscono i vecchi 368 proiettori a 2000 W

1180
Genoa Ferraris
(foto di Laura Marchelli)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Per lo stadio più vecchio d’Italia ancora in funzione c’è un importante tuffo nella modernità. Lo sottolinea Calcio&Finanza: il nuovo impianto d’illuminazione a led del Ferraris è firmato da Disano Illuminazione. Una novità compresa nel profondo piano di restyling da oltre 45 milioni di euro avviato al termine della scorsa stagione.

Accetta i statistics, marketing per visualizzare questo contenuto.

L’impianto di Marassi, da questo punto di vista al passo con i più grandi stadi europei, comprende 240 proiettori Forum LED da 1392 W con tre ottiche diverse, che sostituiscono 368 proiettori a 2000 W di vecchia generazione. I nuovi proiettori sono dotati di driver DMX e CONSOLE centralizzata. Il protocollo DMX (Digital multiplex) è il sistema digitale più usato per la gestione delle luci per lo spettacolo e degli eventi sportivi. Attualmente è in dotazione solo in pochi stadi italiani, tra cui lo Juventus Stadium. Il sistema è controllato da una console centrale che permette di impostare diversi scenari luminosi e realizzare spettacoli giochi di luce.

Una scelta a basso impatto ambientale ed economico. Oltre al risparmio energetico, la perfetta stabilità della luce esalta i colori garantendo il massimo confort ai giocatori e al pubblico del Ferraris.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.