Ferrante a Primocanale: “Chiediamo al Prefetto di intervenire per spostare Genoa-Milan”

Il presidente del municipio Bassa Valbisagno è molto preoccupato: "Nel pomeriggio qui sarà un inferno. C’è il Firpo che farà uscire agli studenti poco prima dell’incontro, c’è lo sciopero del trasporto e tanti negozi che devono lavorare non su strade che saranno blindare già molto tempo prima"

1100
Ferraris Marassi stadio Genova Genoa
Stadio Luigi Ferraris
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Un quartiere agitato e preoccupato. E’ quello di Marassi che attende con rabbia il match tra Genoa-Milan di lunedì alle 15. Il presidente del municipio Bassa Valbisagno Massimo Ferrante lancia un appello: “C’è ancora tempo per rimediare a questo pasticcio. Chiedo al Prefetto di intervenire e chiedere lo spostamento alle 21 della partita orario in cui era stato messo inizialmente. Nel pomeriggio qui sarà un inferno. C’è il Firpo che farà uscire agli studenti poco prima dell’incontro, c’è lo sciopero del trasporto e tanti negozi che devono lavorare non su strade che saranno blindare già molto tempo prima”. Ferrante è anche arrabbiato con l’Osservatorio del Viminale: “Ci hanno risposto che di fronte alle nostre domande se ne faranno un ragione. Inaccettabile”.

Anche il presidente del Civ di Marassi Alex Camilleri è deluso per questa scelta: “Rappresento i commercianti della zona e la nostra giornata di lavoro è praticamente rovinata. E’ già accaduto anche durante le festività, quando il calcio ha giocato. Siamo stati danneggiati a parte qualche esercente che con i tifosi ha lavorato di più. Ma nel complesso i problemi sono stati tanti. E lunedì prossimo con uno stadio come questo in mezzo alle strade con una partita così vi lasciamo immaginare le conseguenze per il nostro lavoro.

Giovanni Porcella – Primocanale

CLICCA QUI PER COMMENTARE LA NOTIZIA SU PRIMOCANALE.IT

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.