Faggiano: «Pjaca e Zappacosta hanno firmato. Arriveranno altri tre giocatori»

«Il nostro mercato è strutturato per far giocare il Genoa con il 3-5-2»

7364
Faggiano Genoa
Il ds Faggiano (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il ds del Genoa, Daniele Faggiano, ha fatto il sunto mercato del Grifone in una conferenza stampa al Ferraris: «Alcune trattative sono saltate all’ultimo per problemi imponderabili. Siamo in ritardo, il gruppo va sfoltito ulteriormente (massimo 26-27 calciatori) ma in primo luogo ho badato a rinforzare i punti deboli della squadra. Voglio essere soddisfatto non ora ma il 30 maggio, al termine del campionato. Se c’è da soffrire, soffriremo pur di arrivare alla salvezza».

Sulla stagione 2020-2021: «É un anno particolare, un mercato particolare, un ritiro particolare. Dobbiamo stare attenti al budget e fare il passo proporzionale alle nostre possibilità senza frenesia. Karsdorp? Eravamo allo scambio di documenti, lui stava persino cercando casa a Genova: poi ha convinto la Roma e tutto è saltato con mio dispiacere».

«Zappacosta e Pjaca hanno già firmato e ora stanno completando le visite mediche: credo in loro. Il croato è stato perseguitato di messaggi da me, Perin, Badelj e persino Kulusevski: è motivato ed entusiasta perché vuole tornare ad alti livelli. Sanabria? Vedremo… stiamo lavorando anche su altre opzioni tra le quali non figura Balotelli ma può rientrare Stepinski. La rosa sarà rinforzata con altri tre calciatori, non credo che Maran stravolgerà il 3-5-2 perché abbiamo preso dei “quinti” di centrocampo: semmai il modulo può essere modificato a partita in corso» aggiunge Faggiano, in diretta su Genoa Channel.

«Zajc ha qualità tecnica, è imprevedibile. Badelj ha una grande voglia di Genoa a tal punto che ha accettato un contratto triennale anziché quadriennale» prosegue il direttore rossoblù.

Una battuta sul Genoa che scenderà in campo contro il Crotone, prossima gara di campionato in programma domenica al Ferraris (ancora a porte chiuse) alle ore 15: «Criscito non è al massimo e gli ultimi innesti sono arrivati solo oggi pomeriggio a Genova. Inoltre abbiamo Masiello e Cassata squalificati. Siamo corti nei reparti».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.