L’ex Genoa Edenílson ha lanciato l’Internacional verso il titolo

Il terzino brasiliano a segno nel 12' di recupero

845
Edenílson (Pianetagenoa1893.net)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Belo Horizonte, martedì 7 agosto. Lotta nelle parti alte del Brasileirão, la Serie A brasiliana, tra l’Atlético Mineiro e l’Internacional di Porto Alegre. Non si giocava al Mineirão, che nel 2014 ospitò la disfatta verdeoro per 1-7 contro la Germania, bensì nell’altro impianto di Belo Horizonte, l’Estádio Raimundo Sampaio chiamato pure Independência e teatro del “miracolo di Belo Horizonte” nel 1950 (vittoria statunitense sull’Inghilterra).

Qui, in una location storica ma piovosa come poche altre, l’Internacional ha rinsaldato il terzo posto in classifica, a 32 punti, rispettivamente -2 e -3 da Flamengo e San Paolo. A firmare la vittoria per i ragazzi di Odair Hellmann ci ha pensato una vecchia conoscenza rossoblù quale Edenílson Andrade dos Santos, terzino brasiliano che nel marzo 2017 scelse di rescindere il contratto che lo legava al Grifone salutando pure l’Udinese per rientrarsene in patria. La sua prima marcatura stagionale, siglata al 12′ di recupero per via dello stop causato dalla pioggia e il conseguente blackout che ha tolto la corrente allo stadio, ha dunque avuto un’importanza fondamentale perché permette all’Internacional di non perdere lunghezze e continuare a sognare il trionfo in campionato.

All’ombra della Lanterna, Edenílson ha lasciato 49 presenze, condite da 9 assists nella stagione 2014/15, culminata con l’Europa League ottenuta sul campo dall’undici di mister Gasperini. Sarebbe tornato nell’estate 2016, dopo un anno all’Udinese, salvo come detto salutarsi bruscamente col tifo rossoblù. Nel frattempo i suoi nuovi tifosi, quelli dell’Internacional, gli vogliono più bene.

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ARTICOLO COMPLETO SU FOOTBOLA.IT

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.