Europeo Under 21: l’Italia di Rovella e Scamacca eliminata dal Portogallo

Gol del centravanti rossoblù: gli azzurrini escono a testa alta dal torneo

1608
Scamacca in azione durante Italia-Portogallo Under 21 (Foto Tweet Vivoazzurro)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Grande coraggio e gioco non sono bastate all’Italia, battuta 5-3 ai supplementari dal Portogallo nel quarto di finale ed eliminata dall’Europeo Under 21 a Lubiana (Slovenia). Gli azzurrini escono a testa alta contro i lusitani e hanno ceduto soltanto nell’ultimo extra time in 10 uomini per l’espulsione di Lovato. Prima frazione con i portoghesi in vantaggio 2-1: doppietta di Mota, mentre il centrocampista del Genoa Rovella ha calciato il pallone su corner per Pobega che sul secondo palo di sinistro ha battuto Diogo Costa.

Nella ripresa un colpo di testa di Frattesi sotto porta è stato miracolosamente parato dal portiere avversario. Il 3-1 al 58′ di Gonçalo Ramos sembrava aver chiuso la partita. Ma esattamente due minuti dopo Scamacca realizza il gol del 3-2: crossa rasoterra di Frattesi per l’attaccante del Genoa (dal 1° luglio rientrerà al Sassuolo) che da due passi ha spinto il pallone in porta. Al 79′ Nicolato ha inserito due attaccanti per giocare il tutto per tutto: fuori Rovella e Sala, dentro Cutrone e Sottil. Ed è proprio Cutrone, servito con un assist da sinistra dall’altro neoentrato Sottil, a segnare il 3-3 e si sono aperte le porte dei supplementari.

Scamacca esce poco prima del fischio d’inizio: al suo posto Ricci. Il primo extra si è aperto con una brutta sorpresa per l’Italia: secondo giallo per Lovato e conseguente espulsione e azzurrini in 10 uomini. Nonostante l’inferiorità numerica, Cutrone va vicino al gol, scendendo sulla destra: il suo rasoterra mette in difficoltà Diogo Costa, che respinge il pallone d’istinto. Al 109′ Jota segna il 4-3: sembra finita, ma un minuto dopo Cutrone in girata sfiora il 4-4. La stanchezza e l’inferiorità numerica si fanno sentire tra gli azzurrini: arriva il 5-3 di  Francisco Conceição al 118′.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.