ESCLUSIVA PIANETAGENOA1893 – Fabbri: «Nulla di definito per Acquafresca al Parma»

Il procuratore spiega: «Ci sono svariati punti interrogativi da chiarire, tecnici ed economici, e che andranno chiariti a bocce ferme, probabilmente a campionato finito»

11
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Non c’è nulla di definito tra il Parma e Acquafresca» Lo ha dichiarato poco fa telefonicamente a Pianetagenoa1893.net Paolo Fabbri, agente dell’attaccante il cui cartellino è di proprietà dell’Inter. «Sono andato ieri nella sede dell’Inter – ha detto Fabbri – per una chiacchierata esplorativa. Ammesso che si arrivi alla conclusione col Parma, ci sono svariati punti interrogativi da chiarire e che andranno chiariti a bocce ferme, probabilmente a campionato finito». Quindi non c’è nulla di definito con la società di Ghirardi? «Ma no, nella maniera più assoluta – risponde seccamente Fabbri –. Non mi sento neanche di formulare delle previsioni al riguardo. Il Parma deve anche darci delle risposte che non ci hanno ancora dato: quando ce le daranno, prenderemo in considerazione il trasferimento di Acquafresca». Probabilmente tra questi punti ci sarà anche il fatto che l’attaccante debba avere una maglia da titolare. «Questo non si discute neanche – prosegue il procuratore – quello è un dato già certo. Vogliamo garanzie tecniche ed economiche». Si parla anche del prestito di Acquafresca al Parma oppure di altre soluzioni? «Non ne ho la più pallida idea – conclude Fabbri – e aspetto che l’Inter mi dica che avrebbero raggiunto la cessione con una certa squadra a questo titolo. Solo in quel momento mi reco a parlare con la società che ha concluso l’accordo con la squadra di Moratti».

Marco Liguori

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.