Era il 21 giugno 1981: Genoa-Rimini 2-0, Simoni riporta i rossoblù in serie A

Vittoria con i gol di Odorizzi e Boito

1332
Simoni Testoni Genoa
Gigi Simoni portato in trionfo dopo la promozione del Genoa in serie A nel 1981 (Foto da Wikipedia)

“Atalanta-Genoa: campionato di serie B 80-81, lotta per il terzo posto tra aquile laziali e grifoni rossoblù. Il Genoa, davanti a 15.000 genoani vince contro i nerazzurri atalantini nella penultima di campionato. A Bergamo la partita è finita, ma a Roma giocano ancora e la Lazio, che sta pareggiando in casa contro il Vicenza, usufruisce di un rigore in pieno recupero.
I genoani, che stavano cominciando a defluire dallo stadio di Bergamo, si fermano in religioso silenzio. Si sentono solo le radioline: “Qui Roma: Chiodi ha appena sbagliato un rigore”.
E il Genoa, vincendo in casa col Rimini la domenica dopo, sarà promosso”
Massimo Prati, “I Racconti del Grifo. Quando parlare del Genoa è come parlare di Genova “, Seconda Edizione non illustrata, Urbone Publishing, 2020; 306 pagine, 15 euro.
IL TABELLINO
Genova, 21 giugno 1981, Stadio Luigi Ferraris, 55mila spettatori.
Genoa-Rimini 2-0.
Marcatori: Carlo Odorizzi, 22′ (seconda rete stagionale); Francesco Boito, 63′ (undicesima rete stagionale).
ARBITRO: Giancarlo REDINI di Pisa.
GENOA: Silvano MARTINA (83′), Claudio TESTONI, Sebastiano NELA, Giuseppe CORTI,
Claudio ONOFRI (42′), Carlo ODORIZZI, Claudio SALA, Giovanni LORINI, Roberto RUSSO, Tiziano MANFRIN, Francesco BOITO.
A disposizione: Nevio FAVARO, entrato all’83’, Mario SOMMA, Bruno CANEO, Luigi MANUELI, entrato al 42′, Enrico TODESCO.
ALLENATORE: Luigi SIMONI.
RIMINI: Zelico PETROVIC, Mario BUCCILLI, Alessandro STOPPANI, Antonio BALDONI, Luciano FAVERO, Roberto PARLANTI, Carlo SARTORI (76′), Marco MARIANI, Nello SALTUTTI, Giuseppe DONATELLI, Luciano Chiarugi,
A disposizione: Claudio BERTONI, Corrado MERLI, Giampaolo ROSSI, Guido Biondi, entrato al 76′, Cesare Suncini, entrato al 76′.
ALLENATORE: Maurizio BRUNO.
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Massimo Prati: classe 1963, genovese e genoano, laureato alla Facoltà di Lingue e Letterature Straniere di Genova, con il massimo dei voti. Specializzazione in Scienze dell’Informazione e della Comunicazione Sociale e Interculturale.

Vive in Svizzera dal 2004, dove lavora come insegnante. Autore di un racconto, “Nella Tana del Nemico”, inserito nella raccolta dal titolo, “Sotto il Segno del Grifone”, pubblicata nel 2004 dalla casa editrice Fratelli Frilli; di un libro intitolato “I Racconti del Grifo. Quando parlare del Genoa è come parlare di Genova”, edito nel 2017 dalla Nuova Editrice Genovese; di un lavoro sulla storia del calcio intitolato “Gli Svizzeri Pionieri del Football Italiano”, Urbone Publishing, 2019; di una ricerca storica dal titolo “Rivoluzione Inglese. Paradigma della Modernità”, Mimesis Edizioni, 2020; della seconda edizione de “I Racconti del Grifo. Quando parlare del Genoa è come parlare di Genova”, Urbone Publishing, 2020. Infine, coautore, con Emmanuel Bonato, del libro di didattica della lingua italiana, “Imbarco Immediato”, Fanalex Publishing, Ginevra, 2021.

È anche autore di numerosi articoli, di carattere sportivo, storico o culturale, pubblicati su differenti blog, siti, riviste e giornali. Collabora con “Pianetagenoa1893” e “GliEroidelCalcio”.

Prati

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.