Enrico Currò a PG: “Spero che il Genoa faccia un campionato dove non si accontenti solo di non retrocedere”

Il giornalista di Repubblica, intervistato durante la presentazione del suo libro "Mario Fossati, Storia del giornalismo sportivo in Italia", svolge anche una considerazione importante: "Se la sproporzione tra le prime 3-4 squadre resta di 8 a 1 non si inventa niente"

992
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Da tifoso spero che il Genoa faccia un campionato in cui non si accontenti solo di non retrocedere. Da giornalista, dico che le squadre medio piccole, a cui il Genoa appartiene, devono cercare di fare un mercato secondo le proprie possibilità. Certo se la sproporzione tra le prime 3-4 squadre resta di 8 a 1 non si inventa niente. Il problema del calcio italiano nasce proprio da questa sproporzione: in Inghilterra non c’è e un Leicester vince la Premier League”. Il giornalista di Repubblica e scrittore Enrico Currò ha svolto questa sua analisi a Pianetagenoa1893.net sul Grifone e il campionato italiano durante la presentazione, svolta col collega Franco Manzitti oggi a Genova, del suo volume “Mario Fossati, Storia del giornalismo sportivo in Italia (1945-2010)”. Nel video Currò tratta numerose altre questioni, come quelle relative al giornalismo sportivo.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.