E’ morto Pietro Anastasi: nel 1976 rifiutò la corte del patron rossoblù Fossati

Nel 1968 vinse l'Europeo con la Nazionale di Gigi Riva e del ct Valcareggi

1937
Anastasi
Pietro Anastasi (dalla pagina Twitter della Juventus)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

E’ morto all’età di 71 anni Pietro Anastasi. Catanese di Fortino (Porta Garibaldi), fu un grande centravanti che si affermò nella Juventus di Boniperti prima del clamoroso passaggio all’Inter nello scambio con Boninsegna. Proprio nel luglio del 1976 il patron Renzo Fossati voleva portarlo al Genoa ma Anastasi dichiarò alla stampa: «Non scriva che non vado al Genoa, soltanto che gradirei non andare al Genoa. Non voglio polemiche. Piuttosto che andare al Genoa smetto di giocare». Anastasi vinse il Campionato Europeo del ’68 con la Nazionale di Gigi Riva e del ct Valcareggi segnando nella ripetizione della finale contro la Jugoslavia.

Il giornalista genoano Cesare Lanza scrisse di Anastasi: «Di statura piccola, tocca la palla come Meroni, di destro e di sinistro, magari con minore fantasia del Beatle comasco, ma, spesso, con superiore altruismo; ritorna pure, ed inventa palle gol».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.