Dopo quattro mesi il Genoa torna al Ferraris

Stasera col Parma impianto semivuoto: sono stati collocati gli striscioni di sfondo, comprendenti la scritta e il logo del club colorati con i nomi dei 18.858 abbonati

720
Genoa
(foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sono trascorsi ben quattro mesi da quel Genoa-Lazio. Era il 23 febbraio e il Grifone perse con onore 2-3 contro una squadra che lottava, e lotta tuttora, per lo scudetto: oggi, 23 giugno, i rossoblù torneranno al Ferraris, desolatamente semivuoto per le disposizioni contro il Coronavirus, per agguantare punti salvezza contro il Parma. Sono stati collocati una serie di striscioni di sfondo in diversi settori del Tempio, comprendenti la scritta e il logo del club colorati con i nomi dei 18.858 abbonati: mancherà molto agli uomini di Nicola la carica dei propri tifosi, la vera energia della squadra per la lotta alla conquista della salvezza. Non mancherà uno spettacolo di giochi di luce per ricordare le tante vittime della pandemia nel giorno del funerale dell’ex rossoblù Mariolino Corso. Prima della partita sarà osservato un minuto di raccoglimento: i giocatori scenderanno in campo con il lutto al braccio.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.