Domani sarà ricordato Spagna a 25 anni dal suo assassinio

Alle 14 la cerimonia presso il monumento a lui dedicato, posto davanti alla tribuna del Ferraris

980
Il monumento a Spagna (Foto Genoa cfc Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sono trascorsi 25 anni dalla vile uccisione di Vincenzo Claudio Spagnolo, ma il dolore del Popolo genoano è sempre vivo. Vivo come il ricordo di “Spagna” che sarà rievocato domani alle ore 14 con una cerimonia presso il monumento a lui dedicato, posto davanti alla tribuna del Ferraris e sarà posto un mazzo di fiori sulla targa che lo ricorda sul muro della Gradinata Nord. «Basta lame, basta infami» fu scritto in un comunicato redatto a caldo in quella triste domenica 29 gennaio 1995. Il tifoso fu ammazzato a 24 anni «per mano assassina e antisportiva». «Le lezioni dei famigliari, guidati da papà Cosimo, hanno fatto scuola in questo tempo. Sospeso in un percorso senza ritorno o vie di fuga» scrive il sito ufficiale del club rossoblù.

La Lapide in Nord per Spagna (Foto Genoa cfc)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.