Diritti tv, il Cagliari si sfila dalla maggioranza del sì

Il club sardo si allinea a Genoa, Spezia e Sampdoria, orientate verso il no a Dazn

1581
Cagliari

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

C’è un aggiornamento sul fronte dei diritti tv per il triennio 2021-2024. La maggioranza dei club del sì a Dazn perde il Cagliari che entra tra le società orientate verso il no all’offerta della piattaforma pay-tv, tra le quali figurano anche Genoa, Spezia e Sampdoria. Diventa sempre più nebuloso e ingarbugliato capire come andrà a finire la vicenda dei diritti audiovisivi del calcio italiano.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.