DIRETTA GENOA-CARPI FINALE 1-2 (8′ Figueiras, 58′ Borriello, 80′ Zaccardo)

Il Grifone apre le marcature, rimonta emiliana: folle gomitata di Pavoletti

64
Mukaj Gestio Capital Genoa Rossi Milan-Genoa
(foto di genoacfc.it)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Finisce qui, Genoa-Carpi 1-2. La squadra emiliana conquista la prima vittoria lontana da Modena, per il Grifone è uno stop meritato. Una partita che s’è messa sul binario sbagliato fin dai pimi minuti di gara, Gasperini ha provato a cambiare in corsa ma l’uomo in meno è stato determinante per la sconfitta. Ci saranno molti punti da chiarire, ad esempio De Maio oppure Lazović che ha nascosto per molti minuti un infortunio. Decisiva l’entrata in campo dell’ex Borriello che ribalta la difesa rossoblù e consegna un minimo di speranza salvezza al Carpi. Stavolta è andata male, nessun gol nei secondi finali ma solo l’amarezza d’aver sprecato una grande occasione. Restate su Pianetagenoa1893.net per seguire le interviste del post gara e le pagelle dei protagonisti. Un saluto da Alessandro Legnazzi che vi dà appuntamento sabato sera alla Scala del Calcio di Milano per l’anticipo con l’Inter.

90’+4 Laxalt perde l’ultimo pallone, di fatto non ci sono più speranze perchè l’ultima rimessa è del Carpi.

90’+3 Fallo di Zaccardo su Pandev, punizione rossoblù dal vertice destro dell’area di rigore: sul pallone Lazović dai trenta metri, passaggio verso Belec.

90’+2 Ansaldi conquista un calcio di punizione poco oltre il centrocampo: batte Lazović, allontana Romagnoli.

90’+1 Ammonito Borriello per aver impedito il rinvio di Perin.

Quattro minuti di recupero.

88′ Finale di fattura emiliana, Lasagna tenta d’andare via a Burdisso nell’uno-contro-uno, calcia di sinistro e il capitano devìa in angolo.

84′ Gasperini ha ragione a lamentarsi con Lazovic ma doveva capire in anticipo che oggi il serbo non era in giornata.

82′ REAZIONE DEL GENOA! Rincón ci ha preso gusto in zona gol, tiro a giro di destro del limite dell’area, la palla è diretta all’incrocio ma Belec la tocca con la punta delle dita con un volo plastico stupendo!

81′ Il commento di Gasperini dopo il 2-1: «É giusto, è giusto così: un giocatore che sta girando per il campo non mi ha chiesto il cambio». Il riferimento è a Darko Lazovic.

80′ GOL DEL CARPI! ERA NELL’ARIA, STAVOLTA SEGNA CRISTIAN ZACCARDO. Ancora una volta Borriello è decisivo a lavorare la palla giusta per Zaccardo che accompagna sulla destra l’azione e infila Perin sul suo palo. Ma non è finita!

78′ LAZOVIC CHIEDE IL CAMBIO PER UN INFORTUNIO SENZA ESSERSI ACCORTO CHE LE SOSTITUZIONI SONO FINITE: vediamo se si tratta di soli crampi.

77′ Gasperini furente, mai visto così arrabbiato con i suoi: stavolta becca Laxalt perchè non ha fatto il terzino sinistro.

76′ Partita che vorremmo non finisse mai per la spettacolarità, il Genoa è da dieci minuti che ha il solo Burdisso in difesa.

75′ PALLA GOL PER IL CARPI Sbaglia Ansaldi in marcatura e Burdisso in copertura, il neo entrato Lasagna scenda sulla destra, cross fortissimo in area di rigore dove nessuno dei suoi colpisce.

74′ Ultimo cambio per il Carpi: fuori Mbakogu, dentro Kevin Lasagna.

70′ Ritorna in campo Goran Pandev, mezz’ora di gioco per lui: esce De Maio che la prende malissimo (non si siede in panchina ma di fianco agli addizionali di panchina).

69′ INCREDIBILE OCCASIONE DEL GENOA! Gakpé trova Izzo che affonda la corsa, calcia in porta senza alzare la testa: c’era Ntcham liberissimo in area.

68′ Borriello è una spina nel fianco per il Genoa, riceva palla profonda da Mbakogu, De Maio copre ma inspiegabilmente appoggia male il piede, Perin copre.

64′ Partita molto intensa, ritmi elevatissimi sin dai primi minuti di gioco drogati dall’espulsione di Pavoletti.

63′ ANCORA BORRIELLO, STAVOLTA PERO’ SFIORA IL GOL. Stessa azione, Di Gaudio scappa (stavolta Rincón prova a strattonarlo per la maglia), Borriello rientra sul sinistro beffando Ansaldi, tiro strozzato che esce di dieci centimetri.

60′ É decisamente un altro Carpi con i due cambi operati da Castori. Gasperini reagisce togliendo Tino Costa per Ntcham.

58′ GOL DEL CARPI CON MARCO BORRIELLO, L’EX GENOANO. Contropiede degli emiliani che trovano solo tre difendenti, Tino Costa non commette fallo tattico alla Paulo Sousa, palla a Borriello che da posizione defilata trafigge un incolpevole Perin.

56′ Si aprono gli spazi per il Genoa ma attenzione al Carpi in contropiede.

53′ Dentro l’artiglieria pesante per il Carpi: Di Gaudio prende il posto di martinho.

52′ Borriello si presenta benissimo lavorando sulla linea dell’out un pallone che calcia sul secondo palo, grande intervento in sacrificio di Lazović che allontana di testa.

51′ Castori getta nella mischia Marco Borriello, esce Matos: il pubblico del Ferraris applaude l’ex bomber rossoblù

49′ Il solito cuore di Rincón che strappa un pallone sulla trequarti, favorisce il cross di Laxalt, velo di Gakpé preda dei centrali emiliani.

48′ Sempre molto agitato Gasperini in panchina poiché vuole più ordine e precisione quando il Genoa scende in contropiede.

46′ Calcio d’angolo per il Genoa che parte forte, batte Lazović, taccco di De Maio per Burdisso, spazza l’ex blucerchiato Gagliolo.

Ore 16:05 Squadre in campo senza cambi, si riparte.

Intervallo. Genoa negli spogliatoi con il minimo vantaggio acquisito e in inferiorità numerica dal 6′ per la folle gomitata di Pavoletti al primo attacco. Diogo Figueiras decide sin qui l’incontro con un bel diagonale preciso e voluto: il portoghese, poi, è dovuto uscire per necessità. Si è visto anche il miglior Carpi della stagione, avrebbe meritato il gol del pareggio non fosse per quel miracolo di Mattia Perin su Martinho. Gasperini avrà un quarto d’ora d’intervallo molto impegnato…

45’+2 Il Carpi non riesce più a trovare gli spazi, merito al Genoa che copre meglio con la nuova difesa.

45’+1 La Gradinata Nord spinge con tutto il fiato che possiede.

Due minuti di recupero.

45′ OCCASIONE GENOA! Serge Gakpé prende mezzo metro a Romagnoli, si gira in un pollice quadro di campo, calcia col mancino sul primo palo, Belec mette in angolo.

43′ Prima contromisura di Gasperini per tamponare un sempre più crescente Carpi: fuori Figueiras (per necessità), dentro De Maio con Izzo che si sposta sulla destra.

41′ Ma che bel Carpi in questo primo tempo, l’uomo in più certamente aiuta ma gli emiliani stanno dimostrando di non meritare l’ultima posizione in classifica.

39′ MATTIA PERIN! SUPERPARATA DEL NUMERO UNO ROSSOBLU’! Martinho gli si presenta di fronte, calcia centrale ma fortissimo, Perin alza le braccia in una frazione di secondo e nega il gol, Zaccardo arriva sulla ribattuta e calcia fuori.

37′ Sin qui molto positivo Diogo Figueiras: sta agendo tra Gagliolo e Martinho dovendo prestare aiuto ai tre difensori centrali ed essere il primo a lanciare il contropiede.

36′ Gasperini s’infuria con un addetto del Ferraris che regala troppo velocemente un pallone al Carpi.

34′ L’argentino sviluppa il conseguente calcio di punizione con un tocco delicato per Izzo il quale salta in cielo, colpisce ma non direziona in modo giusto.

33′ Tino Costa batte il corner, Romagnoli svetta altissimo, Gagliolo atterra Rincón e si prende il giallo.

31′ Calcio di punizione conquistato da Laxalt, batte Lazović direttamente sul secondo palo dove Costa raccoglie e rimette al centro, un giocatore del Carpi tocca con la schiena e per Belec è facile neutralizzare.

28′ Dati statistici alla mano: quella di Pavoletti è la settima espulsione stagionale dopo quella di Izzo (Juventus), Cissokho e Pandev (Lazio), Dzemaili (Chievo Verona), De Maio (Frosinone) e Perotti (Sassuolo).

26′ Cartellino giallo per Ryder Matos che atterra Izzo in salto: Burdisso esplode di rabbia, secondo lui doveva essere espulso alla pari di Pavoletti. Le immagini dimostrano che ha torto, decisione giusta.

22′ Il Carpi è padrone del campo e sta approfittando del disequilibrio del Genoa creato dal doppio shock espulsione-gol.

19′ Bella partita a Marassi, il Carpi ha reagito benissimo al gol di Figueiras: Matos agisce in linea dietro Mbakogu, centravanti forte fisicamente che gli lavora ogni pallone e lo smista a chi corre negli spazi.

17′ Contropiede del Genoa orchestrato dal Generale Rincón, tre contro due, il venezuelano la passa a Gakpé commettendo un errore madornale poiché Lazović poteva andare più in profondità saltando l’uomo.

16′ La vera partita è durata, di fatto, sei minuti: poi Gasperini ha dovuto rivoluzionare la disposizione in campo di almeno cinque uomini.

14′ OCCASIONE CARPI! Proprio Matos, come anticipato nel prologo del match, devìa malamente il suggerimento a mezza altezza di Pasciuti. Burdisso ha sbagliato il fuorigioco.

12′ Izzo e Burdisso devono stare molto vicini per coprire meglio, Ansaldi terzino sinistro e Figueiras terzino destro: Laxalt spostato dal mister sulla fascia destra.

11′ Gasperini non si è goduto a pieno il gol del vantaggio poiché ha discusso con toni allucinati l’espulsione di Pavoletti con Fabrizio Preziosi.

10′ Fallo di mano di Martinho in attacco: il trequartista del Carpi si è aggiustato con l’arto proibito dal regolamento la palla mettendo alla prova Perin con una parata di pura reattività.

8′ GOOOOOOOOL DEL GENOA! DIOGO FIGUEIRAS! Conclusione cercata dal portoghese, diagonale sinistro che batte Belec.

7′ Gasperini cambia mettendo Gakpé punta centrale con Laxalt e Lazović. É un 4-4-1.

6′ ESPULSO PAVOLETTI PER UN’ASSURDA GOMITATA RIFILATA A GAGLIOLO! Gesto che non ammette contestazioni, l’attaccante livornese esce chiedendo scusa al pubblico.

5′ Buon palleggio del Genoa per tutta l’ampiezza del campo.

4′ Molto vivace in questi primi minuti di gara la corsia sinistra del Genoa con Laxalt-Gakpé: l’uruguaiano cerca il togolese con un passaggio filtrante letto da Zaccardo.

2′ Letizia a sinistra, Pasciuti a destra e Martinho largo a sinistra (con Diogo Figueiras in marcatura): ecco gli accorgimenti di Castori.

1′ Diciotto secondi sul cronometro, fuorigioco di Mbakogu.

Ore 15:01 É tutto pronto, si parte!

Ore 14:59 Dopo le incomprensibili parole dell’inno della Serie A scritto da Giovanni Allevi, è tempo dello scambio di gagliardetti e del lancio della monetina per scegliere la direzione d’attacco nel primo tempo.

Ore 14:57 In tribuna centrale c’è Ivan Jurić, attuale allenatore del Crotone: la squadra calabrese è seconda in classifica in Serie B, a meno uno dal Cagliari protagonista, dopo la vittoria di La Spezia per 1-0. Fino a martedì si allenerà ad Arenzano per preparare la gara di Coppa Italia con il Milan.

Ore 14:53 Pomeriggio prevalentemente soleggiato a Genova, il sole fa capolino tra gli spalti del Ferraris giocando tra le nuvole sparse del cielo ligure. Temperatura di 15°C con leggero vento di maestrale da nord-ovest.

Ore 14:45 Il giocatore più impiegato da Gasperini è Diego Laxalt, 1247′ totali: l’uruguaiano è il secondo genoano per attacchi costruiti (39) dopo Perotti (52).

Ore 14:39 Leonardo Pavoletti, che in settimana ha festeggiato il suo 27esimo compleanno, ha creato 14 occasioni da gol in 702′ tirando diciannove volte. Giocatore fondamentale nell’economia del gioco rossoblù.

Ore 14.33 Nell’ultima partita contro il Chievo Verona, il Carpi ha reagito da squadra vera nel secondo tempo, arrivando a meritare – ai punti – il pareggio. La squadra di Castori è particolarmente vulnerabile tra il 30′ e 45′ del primo tempo dove ha subito sette dei ventisei gol complessivi.

Ore 14:28 Il Genoa dovrà prestare massima attenzione a Ryder Matos, il calciatore che crea più occasioni pericolose nel Carpi (61), assist (5) e occasioni da gol (11).

Ore 14:21 Nel Genoa non ci sono novità rispetto alle previsioni della vigilia, Armando Izzo ha vinto il ballottaggio con De Maio e sarà titolare sul centro destra della scogliera rossoblù difronte a Mattia Perin: Sergio Gakpé sostituirà Diego Perotti, comporrà il tridente con Lazović e il bombardero Pavoletti.

Ore 14.11 La formazione ufficiale del Carpi (4-4-1-1): 27 Belec; 3 Letizia, 5 Zaccardo, 21 Romagnoli, 6 Gagliolo; 7 Matos, 4 Cofie, 20 Lollo, 19 Pasciuti; 29 Martinho; 99 Mbakogu. All. Castori. A disposizione: 1 Brkic, 9 Wilczek, 10 Lazzari, 11 Di Gaudio, 12 Borriello, 15 Lasagna, 34 Gabriel Silva, 39 Marrone.

Ore 14:06 La formazione ufficiale del Genoa (3-4-3): 1 Perin, 5 Izzo, 8 Burdisso, 3 Ansaldi; 11 Figueiras, 20 Tino Costa, 88 Rincón, 93 Laxalt; 22 Lazović, 19 Pavoletti, 13 Gakpè. All. Gasperini. A disposizione: 23 Lamanna, 27 Ujkani, 4 De Maio, 16 Capel, 18 Ntcham, 21 Pandev, 77 Tachtsidis, 90 Cissokho.

Il più cordiale saluto a tutto il popolo rossoblù da Alessandro Legnazzi: per la seconda volta consecutiva il Tempio apre le porte al Grifone dopo la rocambolesca vittoria di sette giorni fa sul Sassuolo. Il Genoa questo pomeriggio affronterà un’altra squadra emiliana, il Carpi fanalino di coda della Serie A. Gian Piero Gasperini non legge la classifica e ha messo sul chi-va-là tutti i rossoblù: «Non sarà facile, come non lo è nessuna partita del nostro campionato». Il Genoa ha recuperato De Maio ma deve fare ancora a meno di Muñoz, Marchese, Blerim Dzemaili (out dalla sfida col Napoli) e dello squalificato Perotti (rientrerà contro l’Inter sabato prossimo). Il Carpi, invece, è sull’orlo di una crisi di nervi, tant’è che Castori non ha nascosto una leggera preoccupazione per i toni alti nello spogliatoio: l’ex Borriello (31 gol con la maglia rossoblù) partirà dalla panchina.

Vi ricordiamo che per aggiornare la pagina occorre: premere il tasto F5 per gli utenti Windows e i tasti Command R per quelli Apple.

PROBABILI FORMAZIONI

GENOA (3-4-3): 1 Perin; 5 Izzo, 8 Burdisso, 3 Ansaldi; 11 Figueiras, 88 Rincón, 20 Tino Costa, 93 Laxalt; 22 Lazović, 19 Pavoletti, 13 Gakpé. Allenatore: Gasperini. In panchina: 23 Lamanna, 27 Ujkani, 4 De Maio, 90 Cissokho, 77 Tachtsidis, 18 Ntcham, 16 Capel, 21 Pandev.

CARPI (4-4-1-1): 27 Belec; 5 Zaccardo, 21 Romagnoli, 6 Gagliolo, 34 Gabriel Silva; 19 Pasciuti, 39 Marrone, 4 Cofie, 3 Letizia; 7 Matos; 9 Mbakogu. Allenatore: Castori. In panchina: 1 Brkic, 20 Lollo, 11 Di Gaudio, 29 Martinho, 10 Lazzari, 15 Lasagna, 9 Wilczek, 12 Borriello.

Arbitro: Claudio Gavillucci di Latina. Assistenti: Di Vuolo e Tonolini. Quarto uomo: Tasso. Arbitri di porta: Damato e Rapuano.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.