Di Biagio si dimette dall’Under 21: «Il responsabile sono io, ma non è un fallimento per me»

Il tecnico lascia la guida degli azzurrini dopo l'eliminazione agli Europei: «La colpa è solo nostra, niente alibi o giustificazioni»

752
Luigi Di Biagio (Dino Panato/Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Dal 1° luglio non sarò più l’allenatore la mia esperienza finisce qui, credo sia giusto scindere i risultati di questi anni da ciò che è accaduto negli Europei». In conferenza stampa a Bologna, Gigi Di Biagio ha annunciato le proprie dimissioni da tecnico dell’ Italia Under 21 all’indomani dell’eliminazione dall’Europeo. «Se il rilancio del calcio italiano era uno dei principali obiettivi – ha proseguito – posso dire di aver fatto un ottimo lavoro, facendo crescere giovani importanti con tanti ragazzi che hanno raggiunto la Nazionale maggiore. Anche in questo Europeo siamo stati competitivi con avversari forti, abbiamo giocato bene e siamo stati la squadra che ha concluso di più in porta».

Di Biagio non cerca scuse dopo il pareggio tra Francia e Romania che ha estromesso gli azzurrini: «Il risultato finale è però un tasto dolente, il responsabile sono io, non posso essere contento ma non è un fallimento per me. La colpa è solo nostra, niente alibi o giustificazioni».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.