De Rensis, legale di Izzo: “Le accuse contro di lui? Il nulla totale”

"In Avellino-Reggina Izzo non ha giocato un solo secondo" spiega l'avvocato. La sentenza sarà immediatamente esecutiva

57
Armando Izzo in volo (Getty Images)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

“Nel momento in cui il dibattimento è finito ci vorranno cinque giorni per la sentenza che è immediatamente esecutiva”. Antonio De Rensis, avvocato di Armando Izzo deferito per i presunti illeciti commessi con l’Avellino, ha spiegato a Primocanale nel corso del programma “Gradinata Nord” come si svilupperà il processo che inizierà domani a Roma dinanzi al Tribunale Federale Nazionale. Il legale ribadisce con forza: “Su Izzo c’è il nulla totale. Alla fine dell’interrogatorio Pini (Ndr: l’altro ex giocatore dell’Avellino deferito) dice che l’illecito non c’è stato. Se l’accusatore alla fine del suo interrogatorio ammette che non c’è stato, di cosa stiamo parlando?”.

Non solo: De Rensis spiega che “in Avellino-Reggina Izzo non ha giocato un solo secondo. L’allenatore ha detto che lui non volle giocare poiché si sentiva male”. E aggiunge: “Se qualcuno lo condannerà andremo davanti alle telecamere e leggeremo punto per punto cosa dicono le carte processuali”. Secondo il legale del difensore del Genoa “Occorre togliere il potere della Procura federale di mandare i tesserati a processo. Il processo Izzo deve essere il punto zero per cambiare il processo sportivo”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.