Criscitiello: “Perin, il rischio di fare la riserva alla Juventus è alto”

Il direttore di Tuttomercatoweb esprime le sue perplessità anche sull'operato della Vecchia Signora: "La scelta di avere due numeri uno sullo stesso piano è rischiosa e controproducente"

433
Mattia Perin mentre firma il contratto con la Juventus (Dal suo profilo Instagram)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Nel suo editoriale su Tuttomercatoweb.com, il direttore Michele Criscitiello esprime le sue perplessità sull’operazione di mercato che ha portato Mattia Perin dal Genoa alla Juventus. Il giornalista espone prima quelle sulle scelte della Vecchia Signora: “La Juventus ha iniziato l’estate 2018 con l’acquisto di Perin. Il portiere non si discute, ma la scelta di avere due numeri uno sullo stesso piano è rischiosa e controproducente. Anche Szczesny era un secondo titolare nella Juventus, certo, ma un discorso è stare dietro a Buffon studiando da primo per l’anno dopo e un altro discorso è partire alla pari tra due numeri 1. La scelta della Juventus non è stata chiara. O ti fidi di Szczesny e prendi un dodicesimo oppure non ti fidi, vai su Perin e cerchi un dodicesimo. Se c’è un ruolo che deve avere le gerarchie ben chiare a tutto lo spogliatoio, quel ruolo è proprio il portiere. Non si può essere in concorrenza in porta. Questo non significa che la riserva debba essere scarsa. Ci mancherebbe”.

Poi è la volta dell’ex rossoblù. “L’affare Perin stona per i motivi appena elencati ma stona anche per la scelta del portiere stesso. Tutta questa fretta di andare alla Juventus, sinceramente, non è stata chiarissima. Il rischio di fare la riserva è alto, certo alla Juve non si può mai dire di no ma con il valzer di numeri 1 che sta per iniziare, Perin miglior italiano dopo Donnarumma e al pari di Sirigu, con calma, avrebbe potuto scegliere la destinazione migliore che avrebbe garantito maggior spazio in campionato. L’Inter, probabilmente, resterà con Handanovic, si muoverà il Milan ma i rossoneri non fanno al caso di Perin, certamente tra Napoli e Roma, Perin avrebbe potuto ambire ad una maglia da titolare garantita, facendo comunque la Champions. Staremo a vedere se abbiamo scritto solo fesserie. Lo dirà il tempo. Unico giudice, come sempre”.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.