CORRIERE DELLO SPORT – Stipendi, la Juve taglia 90 milioni!

La società bianconera ha aperto il fronte, raggiungendo un accordo con i calciatori e l'allenatore Sarri: niente mensilità da marzo a giugno. Si apre la strada per gli altri club

144

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

La Juventus ha tagliato 90 milioni di euro in stipendi: avrà un effetto positivo di pari importo sull’esercizio 2019/2020. Il Corriere dello Sport oggi in edicola, spiega che la società bianconera ha aperto il fronte, raggiungendo un accordo con i calciatori e l’allenatore Sarri: niente mensilità da marzo a giugno. Una cifra notevole, visto che il monte ingaggi è il più elevato della serie A e pari a 137 milioni. E’ un precedente pesante: si apre la strada per gli altri club: il Genoa ha un monte stipendi pari a circa 30 milioni.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.