CORRIERE DELLO SPORT – I tecnici quasi concordi nel condannare la Superlega. Ballardini: «Mi fa rabbrividire»

Duro De Zerbi: «Un colpo di stato». Pirlo favorevole: «Evoluzione del calcio»

488
Davide Ballardini (Foto Genoa Channel)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Non si è ancora spenta l’eco della Superlega, oggi si gioca in serie A. Il Corriere dello Sport oggi in edicola riporta le dichiarazioni di alcuni tecnici: quasi tutti sono contrari al progetto. Ballardini, allenatore del Genoa: «Il calcio mi ha insegnato a stare al mondo, il calcio è popolare e per me è merito, solidarietà e bene comune. E quindi pensare che possa essere un bene solo per pochi e che solo quei pochi possano giocarsi qualcosa di importante mi fa rabbrividire. Non è lo sport che io fin da bimbo ho amato». Durissimo De Zerbi che col suo Sassuolo affronterà il Milan, promotore della Superlega: «Sono arrabbiato perché è stato fatto un colpo di stato, nei contenuti e nelle modalità». Di altro avviso è Pioli, allenatore rossonero: «Non è il momento per me di parlare della Super Lega, ascolto i consigli del mio club, che mi ha chiesto di focalizzarci sul lavoro e sul presente». Pirlo, allenatore della Juventus, altro club fondatore del progetto: «E’ uno sviluppo per il mondo del calcio».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.