CORRIERE DELLO SPORT – Genoa, Sampdoria e Parma potrebbero avere una proprietà non italiana

Il quotidiano lancia l'ipotesi all'interno di un articolo riguardante il progetto di una nuova serie A, simile alla Premier League

17108
Pegli vuoto deserto
Il Centro Sportivo Signorini (Foto Pianetagenoa1893.net)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Il campionato italiano sta cambiando volto, con l’ingresso di cinque gruppi esteri nelle proprietà di Inter, Fiorentina, Bologna, Roma e Milan. All’interno del servizio riguardante il progetto di una nuova serie A, sul modello della Premier League, il Corriere dello Sport oggi in edicola lancia un’ipotesi: Genoa, Sampdoria e Parma potrebbero finire in mani stranieri e accelerare il processo di transizione e di trasformazione del nostro campionato. Il quotidiano sportivo non fa però al riguardo i nomi di possibili acquirenti.

Il progetto riguardante una nuova serie A, nasce dalla preoccupazione dei cinque club a proprietà non italiana per lo strapotere della Juventus che di fatto ha monopolizzato lo scudetto. Il progetto prenderebbe a modello la Premier League dove negli ultimi 10 anni hanno vinto alternativamente quattro squadre: Leicester (1 vittoria), Manchester City (4), Manchester United (2) e Chelsea (3). Nessuna ha vinto per più di due volte di fila. Nel nuovo torneo risulterebbe più aperto grazie a una ripartizione più equa dei diritti tv, garantendo un maggior interesse. Riguardo agli arbitri, si prevederebbe più soldi ma anche una nuova governance dell’Aia.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.