Correva l’anno 1937: il Genoa vinse la Coppa Italia

Oggi l'anniversario dell'ultimo trofeo vinto dal Grifone targato "autarchicamente" Genova 1893: era il 6 giugno 1937, la finale contro la Roma fu decisa da Luigi Torti

203
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

[tps_title]La finalissima[/tps_title]

Quattro giorni dopo, ad attendere il Grifone per l’ultimo atto della Coppa Italia si trovava la temibile Roma reduce dalla vittoria ai danni dell’Ambrosiana Inter (quella di Giuseppe Meazza, per intenderci). I giallorossi potevano contare su ottimi giocatori (Monzeglio e Allemandi, campioni del mondo 1934, e ancora Amedeo Amadei, Fulvio Bernardini e Pietro Serantoni), ma quel Genova 1893 non aveva paura di nessuno. L’aver eliminato il Milan, poi, fungeva da generatore di energie positive in vista di un match storico: i rossoneri erano a tutti gli effetti una delle squadre più ostiche con cui aver a che fare. E poi tra i liguri militavano Manlio Bacigalupo (fratello di Valerio, tragicamente scomparso a Superga), capitan Agosteo, Genta e Figliola a centrocampo, l’attaccante Pietro Arcari: tutti calciatori che abbinavano qualità a quantità. Il 6 giugno 1937, dunque, sarebbe stato il dentro o fuori: in un Berta pienissimo di tifosi genoani (un intero settore probabilmente, per riempire il quale diversi treni furono organizzati appositamente) il clima si faceva rovente. Un primo tempo intenso agì da preludio alla tempesta, mentre nella seconda frazione si scatenò lo spettacolo: prima il centravanti Luigi Torti colpì il palo, poi mise a segno la rete decisiva dopo che Bacigalupo era intervenuto a deviare provvidenzialmente la sassata di Mazzoni. Era il minuto 34, e su un tiro-cross radente di Arcari fu proprio Torti ad andare in rete. Stilisticamente non fu un gol memorabile, ma il peso specifico di quella marcatura lo ricordiamo ancora adesso. Tra il tripudio di una massa enorme di tifosi rossoblù e gli ultimi disperati tentativi romanisti, finì così: il triplice fischio dell’arbitro Mattea consacrò la Coppa Italia al Genova 1893. La rete decisiva, urge dirlo, fu una delle due sole siglate col Grifone da Luigi Torti. Un Boselli ante litteram, insomma.

Il gol vittoria di Torti nella finalle di Coppa Italia 1937 Genoa-Roma 1-0
Il gol vittoria di Torti nella finalle di Coppa Italia 1937 Genoa-Roma 1-0
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.