Coronavirus: possibile il coprifuoco alle 22. A rischio le partite in notturna?

Il fischio d'inizio è sempre fissato alle ore 20:45: dunque, se tutto fosse confermato, si dovrebbero trovare soluzioni alternative

1440
Il Ferraris illuminato (Foto Genoa cfc Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sta circolando sui principali siti d’informazione l’ipotesi di un nuovo possibile giro di vite a causa dell’ulteriore incremento giornaliero dei positivi da Coronavirus (su 98mila italiani sottoposti a test, sono stati diagnosticati 8.804 nuovi casi, il numero più alto finora trovato in Italia), riportato dal bollettino della Protezione Civile. Secondo Corriere.it il Governo Conte starebbe valutando un coprifuoco per tutta Italia per le ore 22, con la chiusura di tutte le attività pubbliche: il Giornale riporta invece l’orario delle 21. All’esame dell’esecutivo anche la didattica a distanza nelle scuole superiori, oltre alla chiusura degli istituti nelle Regioni a rischio.

Se tutto fosse confermato, anche le partite di calcio in notturna della serie A potrebbero essere a rischio, anche se finora i rumors non hanno parlato di questo argomento: il fischio d’inizio è sempre fissato alle ore 20:45, dunque si dovrebbero trovare soluzioni alternative.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.