Coronavirus: aumentano di nuovo i deceduti in Italia

I morti 743 in più rispetto a ieri, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l'Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso

276

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Sono 69.176 persone le persone positive in Italia al coronavirus finora. Il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha spiegato che attualmente sono 54.030 le persone positive, con un incremento di 3.612 rispetto a ieri. Le persone guarite sono 8.326, con un aumento di 894 unità rispetto a ieri. I deceduti sono 6.820, 743 in più rispetto a ieri, ma questo numero potrà essere confermato solo dopo che l’Istituto Superiore di Sanità avrà stabilito la causa effettiva del decesso. «Sono 3.396 i pazienti in terapia intensiva, il 6% del totale, mentre sono 21.937 i ricoverati in ospedale».

Non saranno prorogate le misure di contenimento fino alla fine di luglio, come paventato in giornata da alcuni rumors. La precisazione è provenuta da Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità, nel corso della consueta conferenza stampa pomeridiana alla Protezione civile: «La durata delle misure di contenimento, in particolare quelle mirate alle attività lavorative non essenziali e a quelle sociali è fino al 3 aprile e nei giorni precedenti verranno prese le decisioni del caso in funzione dell’evoluzione epidemiologica».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.