Controversia Hiljemark, il 3 giugno fissata l’udienza

Il procedimento è stato aperto dall'agente Stefano Antonelli

3518
Hiljemark
Oscar Hiljemark (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Tramite il sito ufficiale del CONI, è stato reso noto quanto segue: «Il Collegio di Garanzia comunica che l’organo Arbitrale relativo all’istanza Antonelli/Genoa, costituito dall’avv. Aurelio Vessichelli (Presidente), dal prof. avv. Tommaso Edoardo Frosini (arbitro parte istante) e dal prof. avv. Massimo Zaccheo (arbitro parte intimata), ha fissato l’udienza di discussione del presente procedimento per il 3 giugno 2020, alle ore 15.00».

Nel dettaglio, il procedimento di arbitrato era stato promosso contro il Genoa da parte dell’agente Stefano Antonelli, «in virtù del mandato ricevuto dalla suddetta società per il trasferimento del calciatore Oscar Karl Niclas Hiljemark dal Genoa alla Dinamo Mosca». Nell’istanza di arbitrato pubblicata il 7 febbraio 2020, l’agente aveva chiesto la condanna del Genoa al pagamento di 200.000 euro oltre alle spese dell’assistenza difensiva e i diritti.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.