Conte: «Prosegue lo sport professionistico, solo allenamenti nelle scuole calcio»

«L'Italia non può permettersi un'altra battuta d'arresto» spiega il Presidente del Consiglio dei Ministri

7095
Giuseppe Conte
Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio dei Ministri (dalla sua pagina Twitter)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Intervenuto in diretta nazionale, il Presidente del Consiglio dei Ministro Giuseppe Conte ha anticipato il contenuto del nuovo DPCM, in vigore da domani: «I Sindaci potranno disporre la chiusura alle ore 21 di vie e piazze che creano assembramento, con la possibilità di accedere agli esercizi commerciali. Al ristorante potranno sedere al tavolo un massimo di sei persone, nelle sale gioco e scommesse l’apertura è limitata sino alle ore 21, le attività scolastiche continueranno in presenza. Vietate sagre e fiere locali, ma non quelle nazionali e internazionali; congressi e congegni si potranno tenere solo a distanza, così come nella Pubblica Amministrazione».

«Vietato lo sport da contatto a livello amatoriale, vietate gare e competizioni della dilettantistica di base; è possibile fare sport in forma individuale e a livello professionistico. Palestre e piscine hanno una settimana di tempo per adeguare e ottemperare ai protocolli di sicurezza, altrimenti le loro attività sospese» aggiunge il Primo Ministro italiano.

Dunque, sì al calcio dilettantistico ma fino alla Prima Categoria, le scuole calcio invece potranno effettuare solo allenamenti.

«Il Paese non può permettersi un’altra battuta d’arresto, proprio ora che registriamo una vigorosa crescita, superiore a Francia, Germania e Spagna. Siamo consapevoli dei sacrifici economici di queste misure, c’è l’impegno del Governo a ristorarli. In primavera non avevamo posti in terapia intensiva e subintensiva, non avevamo mascherine chirurgiche (ora ne produciamo venti milioni al giorno e siamo uno dei pochi paesi al mondo a distribuirle gratuitamente agli studenti) e nemmeno personale. Non abbiamo mai abbassato la guardia» chiosa Conte.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.