Collovati: «Ci sono sette-otto squadre in lotta per non retrocedere che non hanno interesse a ripartire»

L'ex difensore del Genoa: «Da cittadino dico che sarebbe meglio rinviare il campionato, anche perché nessuno può garantire la massima sicurezza. Da sportivo mi auguro che il campionato ricominci per motivi»

4913
Collovati Genoa

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«In questo momento ci sono sette-otto squadre in lotta per non retrocedere che non hanno interesse a ripartire, parliamoci chiaro. Prima di delegittimare tutto il mondo del calcio andiamoci piano, comunque». Lo ha affermato Fulvio Collovati, ex difensore di Genoa, Roma, Udinese, Inter e Milan ai microfoni di Radio Sportiva. Ecco tutte le sue altre dichiarazioni.

RIPARTENZA CAMPIONATO – «Vivo in Lombardia, rispetto alle altre regioni abbiamo una situazione complicata. Da cittadino dico che sarebbe meglio rinviare il campionato, anche perché nessuno può garantire la massima sicurezza. Da sportivo mi auguro che il campionato ricominci per motivi sportivi, economici e sociali. Quindi dico, ricominciamo ma nella massima sicurezza, anche se credo non ci sarà mai. I contagiati ci sono e ci saranno in futuro».

MODELLO GERMANIA – «No, abbiamo più di 30mila morti, dobbiamo gestire la situazione in modo diverso. Solo il vaccino potrà darci una regolarità per ripartire».

CINQUE SOSTITUZIONI – «Non cambia niente, non è un vantaggio per qualche squadra o uno svantaggio per altre.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.