Chiappino: «Vittoria dedicata a Kallon e Bianchi»

Il tecnico della Primavera rosssoblù: «Credo che la frattura di due peroni nel giro di neanche venti giorni non sia mai successo da nessuna parte. Abbiamo purtroppo subito due infortuni gravi su due giocatori importantissimi per la squadra e la reazione doveva essere di supporto a loro»

882
Chiappino
Mister Luca Chiappino (foto di Genoa CFC Tanopress)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Continua a regalare spettacolo e gol la squadra di Luca Chiappino. Dopo la brutta flessione di Roma, dove i grifoncini erano andati incontro alla loro prima sconfitta stagionale, uscendo dal Tre Fontane sconfitti per 4-1, i rossoblù hanno ritrovato i tre punti, imponendosi senza alcun problema contro i pari età della Fiorentina. 0-4 segna il tabellino alla fine della sfida. Un risultato pesante, ma che sarebbe stato ancora più grosso, se non fosse stato per l’estremo difensore viola Chiorra, autore di numerose parate decisive, di cui una su rigore contro Zennaro. Una prova importante, che può dare fiducia a una squadra tormentata dagli infortuni. Infatti, al brutto stop subito da Kallon pochi giorni fa, si unisce pure quello di capitan Bianchi, colpito pure lui al perone e, come il compagno, dovrà stare lontano dal terreno di gioco per parecchio tempo. Al termine della sfida contro la Fiorentina, così ha parlato il tecnico rossoblù, raggiunto dai microfoni di Pianetagenoa1893.net:

 

Era importante reagire dopo lo stop in campionato dovuto alla sconfitta contro la Roma e possiamo dire che ci sia stata e che sia stata anche forte.

 

«Io dire non tanto dopo la sconfitta di Roma, perchè le sconfitte fanno parte del gioco. E’ come è venuta la sconfitta di Roma, con tutte le conseguenze che ha portato: i vari infortuni e le squalifiche. Dovevamo reagire più che altro a quello, più che alla sconfitta di per se che può capitare. Era stata affrontata con un atteggiamento non adeguato, in più ci ha portato non pochi problemi e la reazione, da parte della squadra, doveva essere collettiva, di gruppo. Questo c’è stato e il risultato è stato ottimo. Siamo molto contenti».

 

Lei parla di infortuni e non si può che non parlare di Bianchi, che segue dopo pochi giorni il grave infortunio di Kallon e anche lui, come il compagno, dovrà stare fermo per parecchio tempo.

 

«Esattamente. Io credo che la frattura di due peroni nel giro di neanche venti giorni non sia mai successo da nessuna parte. Abbiamo purtroppo subito due infortuni gravi su due giocatori importantissimi per la squadra e la reazione doveva essere di supporto a loro che per un po’ non potranno aiutarci e poi anche da parte di chi magari stava giocando un po’ meno e oggi ha avuto un’occasione importante e non doveva buttarla al vento».

 

Nota importante è che con la vittoria di oggi, ricordiamo con una partita in meno, perchè la sfida con la Juventus è stata rimandata, siete secondi in campionato.

 

«Abbiamo fatto tanti e abbiamo una partita in meno. Il Cagliari ci tornerà davanti perchè in questo momento sta vincendo a Pescara, la Roma giocherà più tardi. Ad ogni modo, noi siamo contenti di quello che abbiamo fatto e dobbiamo lavorare partita dopo partita. E’ ovvio che, alla sosta di Natale, guarderemo cosa siamo riusciti a fare e cercheremo di lavorare per migliorare la situazione del momento».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.