Chiappino: «Sconfitta immeritata, i ragazzi hanno lottato fino alla fine»

Il tecnico della Primavera rossoblù: «Non ci deve essere rammarico. Abbiamo perso per un episodio, tutto qui»

1154
Chiappino Genoa Primavera
Mister Luca Chiappino, tecnico della Primavera (foto di Genoa CFC Tanopress)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Arriva la prima sconfitta stagionale per i ragazzi della Primavera del Genoa, che escono battuti per 0-1 contro i pari età del Cagliari. Al termine della sfida, i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto il tecnico rossoblù, Luca Chiappino.

Oggi si è conclusa una bella gara, ricca di azioni, che però termina non nel modo che ci si aspettava. Soprattutto dopo il primo tempo.

«È stata una partita che non meritavamo di perdere, nella quale siamo forse stati la squadra che più ci hanno creduto. Loro hanno avuto due grosse occasioni, ma su due errori nostri. Abbiamo creato un buon numero di occasioni che potevamo concludere meglio. Peccato che il gol sia stato casuale, arrivato su un cross sbagliato. La squadra ha giocato, ha provato, anche se bisogna fare certamente di più. Non ci lamentiamo».

Cos’ha detto ai ragazzi dopo il triplice fischio?

«A fine partita ho detto che questo tipo di partite fanno crescere e che comunque hanno fatto una buona gara. Dobbiamo continuare su questa strada e non farci abbattere da giudizi negativi perchè abbiamo perso oggi. Perché anche se avessimo pareggiato sarebbe stato comunque una gara positiva. Peccato. Le vittorie fanno sicuramente piacere, ma sono le sconfitte che fanno crescere. Soprattutto questo tipo, per la squadra deve essere un momento di crescita».

Come dice lei, fare tesoro di quanto la gara ha avuto da insegnare e pensare subito alla prossima, dato che proprio questo genere di sconfitte, dove si poteva meritare di più, può incidere moralmente sui giocatori.

«Assolutamente sì. Per questo la prima cosa detta ai ragazzi è stata di non abbattersi. È importante non perdere sicurezze a causa di questo risultato, perchè siamo stati bravi. Abbiamo provato a vincere, giocando esattamente come l’avevamo preparata. Non ci deve essere rammarico, non abbiamo preso senza lottare. Abbiamo perso per un episodio, tutto qui».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.