Chiappino: «Gara da dimenticare, abbiamo sbagliato tutto»

Il tecnico della Primavera rossoblù: «Oggi non c'è nulla da salvare. Siamo molto delusi»

400
Luca Chiappino (Foto Pianetagenoa1893.net)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Finisce 5-1 la sfida di Primavera 1 tra Empoli e Genoa, con i rossoblù che escono dal campo dopo la peggior prestazione dell’era Chiappino. Al termine del match, i microfoni di Pianetagenoa1893.net hanno raggiunto il tecnico. Ecco le sue dichiarazioni:

 

Una grandissima sconfitta decisa da due minuti di blackout: quelli che nel primo tempo hanno permesso all’Empoli di pareggiare prima e trovare il vantaggio poi. È d’accordo?

 

«Diciamo che non è stata decisa da due minuti, ma dall’intera partita. Oggi abbiamo completamente sbagliato la gara e l’approccio alla partita nonostante siamo andati in vantaggio. Non abbiamo sfruttato le occasioni che ci sono capitate e tenuto male il terreno. L’Empoli ha completamente meritato la vittoria».

 

Cos’ha detto ai ragazzi dopo la partita?

 

«Eh, ma cosa vuoi dire? C’è grande delusione e preoccupazione, perchè anche quando si sbagliano le partite, si cerca di restare compatti come squadra, ma oggi non abbiamo fatto niente di tutto questo. Oggi non c’è nulla da salvare. Dobbiamo prenderne coscienza. L’unica cosa positiva può essere che tutti quanti siamo stati al di sotto delle proprie possibilità, ma ciò non toglie che comunque non si possono prendere 5 gol».

 

Come si dimentica una gara del genere?

 

«Mercoledì abbiamo una nuova partita. Fortunatamente questo è uno sport che in pochi giorni ti da la possibilità di riscendere in campo e di rifarti. Mercoledì abbiamo il turno di Coppa Italia e ci teniamo a passare il turno. Andremo ad affrontarla con il massimo delle nostre forze e il massimo dell’attenzione».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.