Cesare Lanza: «Il merito della salvezza? Va agli ultrà  che hanno dato la scossa alla squadra»

Riceviamo dal celebre giornalista e supertifoso genoano Cesare Lanza e pubblichiamo Alla faccia dei falsi moralisti, il merito della salvezza del Genoa è degli ultrà buoni, che con quella leggendaria contestazione hanno dato una scossa a squadra, club e allenatori senza cuore. Solo i tifosi del Genoa, maestri dell’arte sportiva e amanti come nessun altro […]

15
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Riceviamo dal celebre giornalista e supertifoso genoano Cesare Lanza e pubblichiamo

Alla faccia dei falsi moralisti, il merito della salvezza del Genoa è degli ultrà buoni, che con quella leggendaria contestazione hanno dato una scossa a squadra, club e allenatori senza cuore. Solo i tifosi del Genoa, maestri dell’arte sportiva e amanti come nessun altro dei propri colori, potevano arrivare a contestare in quel modo giocatori imbelli e incapaci ormai di battersi, invitandoli a togliersi la maglia, a non mortificarla ancora. Uno choc anafilattico, una miracolosa terapia. Il Grifo era ormai stremato, allo sbando dopo una stagione sgangherata. Tifo leggendario, ancora una volta. E miracoloso. Viva il Genoa. E viva i genoani, che da due secoli lo tengono in vita. Spero che Preziosi – che ha grandi meriti – non lasci. E spero che capisca che può lucrare sul mercato, come ormai fanno tanti per sopravvivere, ma dando identità e continuità alla squadra. La potenzialità del Genoa è illimitata e, se sostenuta, il limitabile. Se vuole, un paio di idee gliele regalo io. Con la visionaria, romantica passione che solo i tifosi duri e puri possono avere (e a volte trasmettere).

Cesare Lanza

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.