CALCIOMERCATO: dal retrocesso Schalke 04 qualche spunto estivo?

Il glorioso club di Gelsenkirchen libera diversi giocatori dopo la discesa in Zweite Liga. Vediamo chi potrebbe essere interessante in ottica Genoa

7069
Kolasinac con la maglia dell'Arsenal (Foto Ronnie Macdonald from Chelmsford and Largs, United Kingdom tratta da Wikipedia)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Dopo oltre trent’anni consecutivi in Bundesliga, con tanto di duelli al vertice con le potenze Bayern Monaco e Borussia Dortmund, senza dimenticare il fatto di essere finiti tra le migliori otto d’Europa in Champions League fino a pochi anni fa, lo Schalke 04 rifonda ripartendo dalla Serie B tedesca dopo un torneo agonizzante.
La squadra di Gelsenkirchen ha concluso all’ultimo posto della classifica, con quattro cambi di allenatore tra il 2020 ed il 2021, una infinita quantità di calciatori e pochi successi.
Neanche i ritorni nostalgici di Kolasinac (dall’Arsenal) e Huntelaar (dall’Ajax) sono serviti a risollevare una squadra che non ha mai dato l’impressione di poter ambire alla salvezza. Così il club ripartirà con una nuova pelle, e proprio nelle ultime ore ha annunciato l’immediata rivoluzione nella rosa.
Che tra i tagli possa esserci qualche buona occasione o spunto per il Genoa? Proviamo a vedere…
In difesa balza all’occhio il nome di Shkodran Mustafi (classe 1992) campione del Mondo con la Nazionale tedesca in Brasile nel 2014. Ha già giocato a Genova (sponda Sampdoria dal 2012 al 2014 per un totale di 51 presenze in Serie A), poi esperienze nella Liga spagnola (64 gettoni col Valencia) e Premier League (Arsenal, 102 gare). Era arrivato allo Schalke lo scorso gennaio, ha giocato solo 6 partite e andrà in regime di svincolo.
Il prossimo 30 giugno si svincola anche il mediano/trequartista Nabil Bentaleb (1994), visto in carriera fin qui con Tottenham, Newcastle e lo stesso Schalke con cui ha raccolto 107 presenze e 19 reti in Bundes.
Da tenere d’occhio anche il terzino brasiliano William (nato nel 1995, gioca sia a destra che sinistra), utilizzato poco ma che in passato aveva brillato prima in patria con l’Internacional e poi al Wolfsburg, con cui ha giocato 85 partite.
Potrebbe essere un’ottima occasione anche il già sopra citato Sead Kolasinac (1993) che era tornato allo Schalke dopo 5 stagioni nell’Arsenal con cui ha vinto due Community Shield ed una FA Cup. Ora il Nazionale bosniaco tornerà a Londra per fine prestito, ma non rientra nei piani dei Gunners di mister Arteta ed ha pure il contratto in scadenza a giugno 2022.
Infine l’instancabile centrocampista francese Benjamin Stambouli (30 anni), che ha vissuto tutte le gioie e dolori degli ultimi cinque anni dello Schalke con 133 presenze. Una carriera sempre ad alti livelli in cui ha vinto lo scudetto con Montpellier e Paris Saint Germain, giocando poi anche nel Totteham. Tra un mese sarà libero a parametro zero anche lui.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.