Braglia: «Il miglior Thiago Motta? Quello umile di Napoli»

«Non mi piacciono le critiche a Pinamonti» spiega l'ex portiere rossoblù

815
Braglia Genoa
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Intervenuto durante la trasmissione “Gradinata Nord” su Primocanale, Simone Braglia è tornato sul rendimento di Andrei Radu: «Sta crescendo ma deve lavorare su taluni aspetti come le palle alte e la forza: nello specchio è altamente valido. A Napoli la sua parata più difficile è stata quella su Mertens per via del terreno scivoloso. Perin? Stesso fisico di Radu (entrambi faranno fatica nel calcio europeo) ma con un tempismo migliore».

«Jandrei? Senza vederlo in campo è difficile dare un giudizio. Perin ci mise parecchie settimane prima di tornare quello di prima dopo l’ultimo grave infortunio al ginocchio. Il portiere è un ruolo dov’è fondamentale la stabilità» aggiunge l’eroe di Anfield.

«Pinamonti? Trovo infondate le critiche nei suoi confronti perché il talento è puro: un gol come quello di Parma non lo fai per caso. La migliore versione di Thiago Motta è quella umile vista a Napoli e non quella arrogante durante e dopo la gara con l’Udinese» chiosa Braglia.

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.