Bologna all’ultima spiaggia con gli uomini contati

Tante defezioni tra i padroni di casa che, però, vista la situazione di classifica, non possono fallire la gara contro il Genoa. Sul fronte opposto da segnalare il rientro di Diego Milito

16
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

Due sconfitte ben diverse quelle patite da Bologna e Genoa nell’ultimo turno di campionato. I ragazzi di Papadopulo sono stati travolti a Palermo con il punteggio di 4-1 (quinto k.o. di fila), dimostrando ancora una volta preoccupanti lacune soprattutto in difesa. Il Grifone, invece, si è arreso di misura a Marassi di fronte ad un’ottima Lazio, interrompendo così la striscia di quattro affermazioni consecutive.

La partita di domenica, quindi, sarà giocata nell’ottica del tentativo di riscatto. In palio, infatti, ci sono punti pesanti sia per la lotta Champions, con il Genoa che occupa tuttora la quarta piazza, sia in chiave salvezza, con il Bologna che contenderà al Torino la permanenza in serie A.

L’ultimo risultato utile del Bologna è datato 8 marzo: al “Dall’Ara” la Samp fu battuta per 3-0 anche grazie a numerosi episodi favorevoli. Soltanto in altre due circostanze, contro Lazio e Torino, i felsinei sono riusciti ad imporsi davanti al pubblico amico.

Il Genoa, invece, da qualche tempo ha cambiato passo anche in trasferta, come dimostrano i preziosissimi recenti successi a Reggio Calabria, Cagliari e Napoli. Affrontare in questo momento una squadra invischiata nei bassifondi della classifica, però, costituisce un grosso rischio nonostante i trenta punti di differenza.

Qualche problema di formazione per Papadopulo, che dovrà fare i conti con le assenze di Antonioli, Lavecchia, Paonessa, Bombardini, Cesar, Britos e Marchini. Recuperati, ma non al top, Mudingayi, Castellini e Confalone.

Tutto liscio, invece, in casa Genoa, con Milito che torna in campo dopo l’infortunio subito con la maglia della nazionale argentina. Grossi progressi, inoltre, per Paro, ormai vicino al ritorno in campo. In dubbio fino all’ultimo Vanden Borre che, comunque, non sarebbe sceso in campo dal primo minuto.

Tre gli ex della sfida: Mutarelli, Adailton e Di Vaio.

Queste le probabili formazioni:

BOLOGNA: Colombo, Zenoni, Lanna, Terzi, Moras, Mutarelli, Mingazzini, Mudingayi, Valiani, Adailton, Di Vaio. A disposizione: Campironi, Belleri, Castellini, Coelho, Amoroso, Osvaldo, Marazzina. All. Papadopulo.

GENOA: Rubinho, Biava, Ferrari, Bocchetti, Mesto, Juric, Thiago Motta, Criscito, Sculli, Milito, Palladino. A disposizione: Lamanna, Sokratis, Rossi, Modesto, Milanetto, Jankovic, Olivera. All. Gasperini.

ARBITRO: Orsato di Schio

Claudio Baffico

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.