Belluschi: «Il Genoa meriterebbe di stare molto più in alto»

L'ex centrocampista ha parlato del Grifone che anche quest'anno era in acque difficili: «Non è bello vederlo in quella situazione, è un club che ha molti tifosi, la gente lo segue con molta passione»

5112
Fernando Belluschi (Foto Wikipedia)

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.

«Del Genoa ho un grande ricordo. Mi è piaciuto molto vivere la città, la gente mi ha trattato benissimo fin dal primo giorno». Fernando, giocatore del Genoa per soli sei mesi nel 2012, ha un bellissimo ricordo del club più antico d’Italia e dei suoi tifosi: lo spiega in un’intervista a Passioneinter.com. «Purtroppo sono stato lì poco tempo, la situazione della squadra non era buona e fu necessario cambiare qualcosa sul mercato. Sarebbe potuta andare diversamente, mi piaceva molto la Serie A. Pensavo che mi avrebbero riscattato, il presidente me lo aveva detto, ma poi non so perché non lo ha fatto e non voglio commentare questa sua scelta. Però so di essermi goduto le partite, gli stadi, ogni persona che ho conosciuto in quel club».

Il centrocampista argentino ricorda quel 5-4 a San Siro contro l’Inter con quattro rigori: «Quella partita contro l’Inter fu molto bella. Finì male per la mia squadra e per me, che venni espulso. Giocare a San Siro, contro una squadra come quella, combattere, fu una cosa molto bella. Credo anche per la gente che era ad assistere al match. Per un giocatore è tutto ricordarsi di quelle partite più belle, diverse dalle altre come questa».

Belluschi, oggi tornato in patria nel Lanus, conclude parlando del Genoa in zona pericolosa anche quest’anno: «Non è bello vederlo in quella situazione, è un club che ha molti tifosi, la gente lo segue con molta passione. Meriterebbe di stare molto più in alto. Speriamo che l’anno prossimo i ragazzi possano fare un buon campionato e possano combattere per qualificarsi alle coppe europee. Così è il calcio, bisogna stare vicino alla squadra, appoggiarla e sperare che torni a lottare per qualcosa di importante».

Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.