Ballardini: “Cosa suonerà il Genoa contro il Cagliari? Musica pop”

Il tecnico durante la presentazione di "Il Genoa all'Opera" al Teatro Carlo Felice a Genova: "Un genere che coinvolga la gente capace di emozionare e di facile ascolto"

74
Ballardini durante la presentazione di "Il Genoa all'Opera" (Foto Pianetagenoa1893.net)
Conferenza stampa al Carlo Felice per Davide Ballardini, oggi tenuta nello storico teatro di Genova in occasione de “Il Genoa all’opera”, il terzo evento per festeggiare il 125esimo compleanno della squadra più antica d’Italia. Nella suggestiva location, palcoscenico artistico della città, il mister ha toccato vari argomenti dall’evento protagonista della giornata alla partita contro il Cagliari che si terrà domenica all’ora di pranzo.
Presenti, oltre all’amministratore delegato rossoblù Alessandro Zarbano e a Tonino Bettanini “spin doctor” rossoblù, anche le istituzioni regionali e comunali nelle figure di Ilaria Cavo, assessore regionale alla cultura, ed Elisa Serafini, assessore comunale alla cultura. Prima dell’inizio della canonica presentazione dell’impegno di campionato si è tenuta la presentazione della kermesse celebrativa in cui è intervento anche l’allenatore: “Io vengo da Ravenna, la città in cui vive Riccardo Muti. Da quando ho iniziato ad allenare tutti gli anni, tra maggio e giugno, vado ad assistere alle prove del maestro per vedere come si relaziona con i suoi orchestrali e questo mi lascia sempre qualcosa. Tra sport e cultura ci sono alcune cose in comune a livello di emozione e di comunicazione”.
Presentazione Genoa all'Opera
La presentazione di “Il Genoa all’Opera” (Foto Pianetagenoa1893.net)
In un simpatico scambio di battute a carattere “regionale” (entrambi sono romagnoli, uno di Lugo e l’altro di Ravenna: due città storicamente rivali) con il sovrintendente della Fondazione Carlo Felice, Marco Roi, Ballardini ha ricevuto in regalo una bacchetta da direttore d’orchestra. “Che genere musicale dovrà suonare il Genoa contro il Cagliari? Direi pop, un genere che coinvolga la gente capace di emozionare e di facile ascolto. I miei giocatori sanno la realtà nella quale sono calati e alcune volte sono condizionati dall’importanza di giocare nel Genoa un contesto molto bello, ma che porta con sé molte responsabilità”.
La presentazione di
La presentazione di “Il Genoa all’Opera” (Foto Pianetagenoa1893.net)
Accetta i marketing-cookies per visualizzare questo contenuto.